• Home
  • news
  • Tessuto Smart, per rimanere freschi anche sotto il sole

Tessuto Smart, per rimanere freschi anche sotto il sole

Tessuto Smart, per rimanere freschi anche sotto il sole

Nelle giornate calde e afose, quando a malapena si respirare e si fatica a fare qualsiasi attività, ci vorrebbe proprio un tessuto anticalore.

Uno nuovo studio è riuscito a trovare una possibile soluzione a questo problema, scopriamo di cosa si tratta!

Tessuto intelligente

Un gruppo di ricercatori coordinato da Guangming Tao della Huazhong University of Science and Technology di Wuhan ha condotto una nuovo studio.

La ricerca si è concentrata sulla creazione di un tessuto smart, per mantenere il corpo fresco anche sotto il sole, ed è stata pubblicata sulla rivista americana Science.

Questo materiale è traspirante, impermeabile e resistente, nonché più efficiente del cotone. La sua produzione sembrerebbe facile anche su larga scala, questo permetterebbe una rapida diffusione del prodotto.

L’efficacia di questo tessuto, non che il suo segreto, sta nella sua composizione innovativa. È stato sviluppato combinando elementi che riflettessero la luce visibile e ultravioletta, come il Teflon e il biossido di titanio utilizzato nelle creme solari, con altri elementi che rilasciano il calore, come le fibre di acido polilattico.

Il risultato? Un nuovo tessuto, adatto alle temperature più elevate!

I ricercatori affermano che il colore migliore rimane il bianco per questo tessuto, in quanto ha una migliore capacità di riflettere la luce, ma è comunque possibile tingerlo in diversi colori.

I test effettuati

Come in ogni ricerca che si rispetti, affinché l’idea di fondo venga esposta al pubblico, vi è bisogno di testarla, per verificarne l’efficacia.

Le sperimentazioni del tessuto smart sono state effettuate sia su oggetti che su persone fisiche.

Un volontario è rimasto seduto al sole per un’ora, indossando per metà cotone e per metà il nuovo materiale. Ciò che si voleva valutare era la differenza tra un tessuto e l’altro, evidenziando le caratteristiche di quello smart. Dopo l’esposizione si è calcolata la temperatura della pelle, ecco i dati rilevati:

  • Tessuto di cotone: temperatura pelle 37 gradi.
  • Tessuto Smart: temperatura pelle 31/32 gradi

Da questo test è emerso che il tessuto intelligente risulta maggiormente efficace quanto è a diretto contatto con la pelle e che funziona anche all’ombra.

In un ulteriore esperimento si è verificata l’efficienza di questo tessuto il relazione agli oggetto, coprendo un’auto esposta al sole per due ore, nel momento più caldo della giornata. Ecco i risultati ottenuti:

  • Auto scoperta: temperatura rilevata 60 gradi
  • Telo copriauto: temperatura rilevata 57 gradi
  • Tessuto Smart: temperatura rilevata 30 gradi

Questi test hanno evidenziato come il tessuto sia effettivamente innovativo e protegga realmente dal caldo.

Aspettiamo con ansia che vengano prodotti vestiti con questo materiale, che potrebbe essere la svolta per quanto riguarda l’abbigliamento sportivo

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03869390041 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap