Wall box

Miglior wall box 2022, prezzi, offerte e guida all’acquisto.

Le vetture elettriche sono il simbolo della svolta ecologica che sta riguardando il trasporto privato. Di pari passo stanno acquisendo sempre maggiore importanza le wall box, che garantiscono la possibilità di fare il pieno di energia direttamente a casa, invece di essere costretti a cercare le colonnine apposite lungo la rete stradale.

Di seguito parleremo in modo approfondito proprio di questa soluzione, vedendo nel dettaglio le caratteristiche che determinano la scelta del migliore dispositivo da acquistare e presentando alcuni modelli in vendita su Amazon.

Che cos’è?

Le wall box, o power box, o ancora box di ricarica per le auto elettriche, sono dei dispositivi progettati appositamente per facilitare il processo di ricarica della propria auto alimentata a energia elettrica, dal momento che si possono installare comodamente a casa, così da averle sempre a disposizione. Rispetto alle classiche colonnine che si vedono per strada o nei parcheggi, hanno delle misure più compatte, e possono essere installate direttamente a parete.

Un vantaggio secondario è dunque quello di consentire un notevole risparmio di spazio, oltre a una significativa comodità: è sufficiente collegare la wall box alla rete elettrica per tramutare la presa di corrente domestica in una vera e propria centrale di ricarica e fare il pieno di energia per la propria auto a zero emissioni direttamente a casa.

A cosa serve?

Come abbiamo accennato, la funzione della stazione di ricarica per auto elettriche (wall box) è quella di poter ricaricare in autonomia, direttamente a casa propria, un veicolo elettrico, semplicemente sfruttando una rete già esistente. Si tratta di oggetti realizzati appositamente per rendere molto più semplice questa operazione, adeguando in modo automatico la potenza della rete elettrica a quella della vettura, così che il trasferimento di energia possa avvenire in sicurezza e in modo efficiente.

In particolare, esistono due differenti modelli di connettori che determinano le velocità di ricarica, così da non sovraccaricare la rete. Inoltre, esistono anche dei prodotti con funzione dual, che possono sostenere contemporaneamente due ricariche, a patto che il tutto venga calibrato con la rete elettrica.

Installazione

Il processo di installazione di una wall box richiede il rigido rispetto di normative di sicurezza ben definite, pertanto è vivamente sconsigliato procedere in autonomia. Per assicurarsi che tutto sia eseguito alla perfezione, è necessario richiedere il supporto di un tecnico esperto, che si occuperà anche del cablaggio e del collegamento del dispositivo all’impianto elettrico, oltre che del semplice fissaggio alla parete. Il tutto richiederà circa un’ora, dopodiché si potrà procedere con il testaggio della wall box per assicurarsi del suo corretto funzionamento.

Inoltre, ci sono regole diverse in base al luogo prescelto per l’installazione: chi possiede un’abitazione privata non avrà particolari difficoltà, mentre per poter utilizzare uno spazio comune in un condominio sarà necessaria l’approvazione della maggioranza dell’assemblea condominiale. In alternativa, se sussistono le condizioni, si potrà installare un contatore privato, dedicato ai propri consumi, dopo aver avvertito l’amministratore.

Miglior wall box

I migliori wall box del 2022

Il migliore wall box per auto del 2022 è il Green Cell GC EV , di seguito trovi una selezione dei migliori modelli acquistabili online:

  1. Green Cell GC EV
  2. Wallbox Pulsar Plus
  3. Estock1
  4. Heidelberg 5MEU
  5. Wallbox Commander 2
  6. Heidelberg Wall Box Home Eco

1. Green Cell GC EV

La wall box proposta da Green Cell fa parte della fascia di dispositivi più potenti, con una potenza pari a 22 kW, ed è perfetta per gli utenti più esigenti. Questa caratteristica, insieme al connettore di Tipo 2, consentono di ricaricare la propria vettura elettrica in un tempo molto breve e,allo stesso tempo, in modo estremamente sicuro. Oltre alla possibilità di tenere sotto controllo tutti i parametri, grazie allo schermo LCD, il caricabatterie dispone di un sistema elettronico molto avanzato, realizzato appositamente per monitorare costantemente il flusso di energia. Inoltre, è dotato di un rivestimento in alluminio che assicura una totale protezione dagli agenti esterni, rendendo il dispositivo impermeabile. Green Cell GC EV viene fornito insieme a tutti gli accessori per operare l’installazione in modo sicuro.

2. Wallbox Pulsar Plus

La particolarità della Wallbox Pulsar Plus è quella di consentire di regolare la potenza di ricarica in base alle proprie necessità. Negli impianti monofase può essere impostata su un valore compreso tra 1,4 e 7,4 kW, mentre per i trifase varia tra i 4,2 e i 22 kW, da selezionare anche in base alla capacità del proprio generatore e alla potenza dell’auto. Questa è solo una parte delle molte funzionalità che rendono davvero smart questo dispositivo, che può comunicare facilmente con il proprio smartphone tramite Bluetooth. Grazie a questo espediente è possibile programmare le ricariche nei momenti più opportuni. In tal modo viene ottimizzato non solo il tempo di ricarica, ma anche il livello di consumi domestici.

3. Estock1

Questo power box, dotato di connettore di Tipo 2, consente di utilizzare la corrente alternata per erogare la ricarica alla massima potenza, pari a 22 kW, grazie a un connettore di Tipo 2. questo dispositivo viene fornito con tutto il necessario per procedere all’installazione a parte in modo semplice e sicuro: nella confezione si trovano tasselli e viti e dima di foratura. Un pannello in lega di policarbonato consente di rendere più stabile il supporto, mentre la wall box è rivestita di un involucro di alluminio che ne aumenta la resistenza. Sullo schermo LCD è possibile visualizzare tutte le informazioni principali relative allo stato della ricarica. Un dispositivo che combina funzionalità, efficienza e risparmio di tempo.

4. Heidelberg 5MEU

Il dispositivo proposto da Heidelberg si distingue per la sua versatilità, dal momento che si presta bene per essere installato anche all’esterno, grazie alla sua capacità di resistere anche alle condizioni meteo più impervie senza rischiare di venire danneggiato. Si tratta di un dispositivo di utilizzo incredibilmente intuitivo, che si installa facilmente e consente di effettuare la ricarica in modo intelligente, risparmiando su tempi e consumi. La potenza di ricarica può essere regolata fino a un massimo di 11 kW, e un sistema che rileva i sovraccarichi di corrente integrato aumenta ulteriormente la sicurezza nell’utilizzo di questa power box. Viene fornito con un connettore di Tipo 2 e un cavo lungo 5 metri.

5. Wallbox Commander 2

La Wallbox Commander 2 vanta uno schermo touch di grandi dimensioni (pari a 7 pollici), che consente di gestire le impostazioni in modo estremamente semplice. Si adatta perfettamente a tutti i tipi di rete domestica e a qualsiasi tipo di auto elettrica o plug-in hybrid, e garantisce un’ottima connettività che consente di gestire moltissime funzioni, tra le quali la possibilità di programmare le ricariche. La capacità di ricarica è regolabile fino a un massimo di 22 kW, mentre si possono visualizzare sullo schermo molte informazioni, come statistiche in tempo reale. Lo speciale involucro lo rende resistente sia all’acqua che alla polvere, rendendo possibile l’installazione in svariati ambienti. Viene fornito contestualmente un cavo della lunghezza di 2,7 o 5 metri.

6. Heidelberg Wall Box Home Eco

Infine, anche il modello Home Eco proposto da Heidelberg è molto versatile, rivelandosi adatto sia agli interni che agli esterni, grazie alla possibilità di resistere a qualsiasi tipo di condizione. Il connettore di Tipo 2, che è anche il più diffuso sui veicoli elettrici e plug-in hybrid, lo rende compatibile con la maggior parte delle vetture, e garantisce una ricarica veloce e all’insegna del risparmi di tempo e costi, grazie anche alla modalità stand by. Anche la manutenzione sarà ridotta al minimo: parliamo di un dispositivo di elevata qualità, che consentirà di effettuare le operazioni di ricarica in modo completamente sicuro. La potenza di ricarica è regolabile fino a un massimo di 11 kW, e il dispositivo viene fornito insieme a un cavo di 5 metri di lunghezza.

Wall box più venduti

I più venduti nel 2022

Guida all’acquisto

Poste queste premesse, passiamo ad analizzare le caratteristiche da considerare per scegliere il modello di wall box più adatto a rispondere alle proprie esigenze.

Potenza

La potenza è il fattore determinante, insieme a quella propria dell’auto in questione, della velocità di ricarica. In commercio si trovano wall box con potenza di 3,7 kW, 7,4 kW (perfette per gli impianti in monofase) e 22kW (per gli impianti in trifase). La prima cosa da controllare prima di cimentarsi nella scelta, dunque, è controllare la potenza massima alla quale la macchina può venire ricaricata: i sistemi delle vetture elettriche, infatti, sono predisposti in modo da evitare che le batterie rischino di surriscaldarsi.

Pertanto, effettuare la scelta migliore non significa necessariamente acquistare la wall box più potente, ma quella che consente di ottimizzare al meglio i tempi di ricarica della propria auto. Bisogna anche tenere conto della rete alla quale ci si intende allacciare e della compatibilità del funzionamento del dispositivo in contemporanea con altri domestici: in certi casi l’unica soluzione potrebbe essere una wall box da 3,7 kW, da mettere in funzione di notte, quando tutto il resto è spento.

Connettori

La scelta del connettore è essenziale, in quanto si tratta di spine elettriche poste all’estremità del cavo di ricarica che devono corrispondere alle prese installate sul veicolo. Parliamo dunque di connettori di Tipo 1 e Tipo 2 per l’erogazione di corrente alternata (rispettivamente monofase e trifase, di cui la seconda consente una ricarica più rapida), e di CSS e CHAdeMO per la corrente continua (la prima è una sorta di evoluzione della Tipo 2, mentre la seconda eroga una ricarica bidirezionale molto rapida).

Lunghezza del cavo

La lunghezza del cavo è una fattore determinante per al comodità. Per poter ricaricare agevolmente la propria auto elettrica, il cavo non dovrebbe essere lungo meno di 5 metri, così da poter mettere facilmente in collegamento il veicolo e la wall box indipendentemente da dove verrà installata questa. D’altra parte, cavi molto lunghi (si possono trovare dei trifase anche di 10 metri) possono, al contrario, rappresentare un ostacolo per la praticità, risultando pesanti, ingombranti e perciò scomodi.

Esistono comunque anche possibilità che consentono di realizzare il cavo su misura, o di installarlo direttamente a parete, nelle immediate vicinanze della wall box. In ogni caso, è bene assicurarsi che il cavo, indipendentemente dalla lunghezza, sia accompagnato dalla garanzia europea che ne certifichi la sicurezza di utilizzo.

Tempi di ricarica

Parlando dei tempi di ricarica, occorre innanzitutto precisare che questi non sono omogenei, dal momento che, una volta che viene superato l’80%, la batteria assorbe energia in modo più lento, pertanto potrebbe essere una buona strategia non ricaricare mai il veicolo al massimo, se non in caso di necessità, per poter risparmiare tempo.

Detto ciò, le wall box meno potenti impiegano tra le 8 e le 10 ore per raggiungere questo livello di ricarica, mentre il tempo si riduce a 4 ore se la potenza sale a 6 kW. Anche in questo caso, la scelta dipende dal sistema elettrico di alimentazione e dalle proprie esigenze.

Da interno o esterno

Come si accennava in precedenza, le box di ricarica della tua auto elettrica a casa possono trovare collocazione in modo versatile, a seconda delle specifiche necessità e disponibilità di spazio. È possibile installare il dispositivo all’interno del proprio garage, ma anche all’esterno della propria abitazione, come in giardino.

In caso si tratti di uno spazio comune, come abbiamo detto, occorrerà prestare attenzione alle regole condominiali. Inoltre, se si sceglie la collocazione esterna, è importante che il modello selezionato sia resistente alle intemperie, ai raggi del sole e alle temperature rigide invernali.

Prezzo

Infine, una considerazione sul costo: in commercio esistono modelli di wall box appartenenti a ogni fascia di prezzo, dal momento che sono molti i fattori che intervengono nel determinarlo. Ciò non dipende solo dallo specifico modello in questione, ma anche dalla tecnologia che viene integrata nel dispositivo, dagli accessori che vi vengono abbinati, oltre che dalla potenza erogata. Grossomodo, possiamo affermare che il prezzo indicativo di una wall box si aggiri intorno ai 1.200 euro.

Esistono ovviamente anche modelli più economici, che partono da 700 euro, così come altri più sofisticati che arrivano fino a 1.700. Inoltre, occorre tenere in considerazione che potrebbero essere necessari degli interventi di miglioria legati alla propria abitazione per rendere sicuro l’impiego della wall box.

Oltre al costo iniziale, bisogna anche considerare che ci saranno delle spese legate all’utilizzo del dispositivo. Queste dipendono chiaramente dalla tariffa stabilita con il proprio fornitore di energia elettrica.

I migliori marchi

Stazione ricarica elettrica Green Cell®

Stazione ricarica elettrica Pulsar

Stazione ricarica elettrica Genérico

Stazione ricarica elettrica HEIDELBERG

Stazione ricarica elettrica Wallbox

Domande degli utenti

Quanto costa un wall box?

Il costo di una tastiera con filo dipende dal modello e dalle sue caratteristiche, oltre che dal brand produttore. I prezzi variano dai 500€ per i modelli più economici, ai 1.700€ per i modelli top di gamma. Per scoprire il miglior prezzo online, leggi: prezzi e offerte.

Quali sono i migliori brand di wall box?

Tra i migliori brand troviamo: Green Cell®, Pulsar, Genérico, HEIDELBERG, Wallbox.


Federica

Da sempre appassionata di tecnologia applicata alla casa, ho deciso di creare questo sito per formare, informare e consigliare altre persone su questo mondo. Spero che i miei consigli vi siano utili e se aveste suggerimenti da lasciarmi sono sempre ben accetti!

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03951420045 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap