Al momento stai visualizzando Galaxy Z Fold5

Samsung Galaxy Z Fold5, comparazione prezzo e recensione.

C’era davvero molta attesa per l’entrata in commercio di uno dei telefoni pieghevoli più performanti di sempre, a cui i rumors e i leaks negli ultimi tempi hanno dato giustamente tutto il dovuto spazio, vale a dire il Samsung Galaxy Z Fold5. A quanto pare, la multinazionale di Seul si è dimostrata in grado di accontentare appieno le esigenze di un target che al giorno d’oggi si è fatto decisamente selettivo, specialmente per quanto riguarda l’hardware, il design e la produttività.

Gli smartphone di oggi vanno visti come dei veri e propri computer mobile che devono fornire prestazioni straordinarie sia nel mondo del lavoro sia nel contesto dell’entrartainment che, va ricordato, per molti costituisce una professione a tutti gli effetti. Quindi, il nuovo arrivato della compagnia asiatica ha già saputo catturare l’attenzione dei professionisti del settore, in attesa di conquistare il mercato, contendendosi con gli iPhone targati Apple il ruolo di indiscussi protagonisti.

Ecco pertanto una panoramica approfondita sul nuovo Samsung Galaxy Z Fold5, un gioiellino dal cuore pulsante altamente tecnologico.

Caratteristiche tecniche

Come era prevedibile, Samsung con il nuovo telefono pieghevole ha apportato tutta una serie di migliorie di natura hardware e a livello software rispetto al modello precedente. Il Samsung Galaxy Z Fold5 è equipaggiato dal un chipset di ultima generazione, vale a dire lo Snapdragon 8 Gen 2, a oggi molto apprezzato per via di prestazioni eccelse. Il multitasking estremo con apertura di varie app in maniera simultanea viene gestito in modo a dir poco impeccabile.

Per quanto riguarda la gestione dei consumi energetici, il problema del surriscaldamento che ha accomunato per anni vari dispositivi mobili della multinazionale asiatica è oramai solo uno sbiadito ricordo del passato. Questo si traduce automaticamente anche in un miglioramento evidente dell’autonomia della batteria. Anche a fronte di uso intensivo del dispositivo mobile, non si registrano seri intoppi nel portare a termine i compiti della quotidianità, senza che si corra il rischio di ritrovarsi il terminale in riserva.

Capitolo connettività, cosa dire al riguardo? Il lavoro del produttore anche in questo caso si è rivelato semplicemente eccelso: il wi-fi 6E così come il Bluetooth 5.3 rappresentano un bel passo in avanti. Comodo poi il lettore di impronte digitali, a differenza di altri dispositivi, montato strategicamente in posizione laterale. Sono presenti nel terminale anche il supporto eSIM e ben due slot Nano-SIM.

Comparazione prezzo

Di seguito trovi una comparazione del prezzo da differenti rivenditori online:

Prestazioni Samsung Galaxy Z Fold5

Prestazioni

In termini di performance, il nuovo telefono pieghevole Samsung assicura risultati a dir poco stupefacenti. Merito di un hardware che ne rappresenta il fiore all’occhiello, ma anche di un software di livello. L’interfaccia utente One UI 5.1.1. appare fluida e in grado di gestire al meglio più compiti e soprattutto più funzioni. Il top, quindi, sia nel multistasking sia nella produttività.

Giudizi lusinghieri il telefono li incassa anche per le tradizionali funzioni di App Continuity e di Multi-Window. Per una gestione ottimizzata, appare molto convincente la nuova barra delle attività che, grazie a svariati miglioramenti, consente agli utenti di effettuare al volo il passaggio fra le mobile app maggiormente utilizzate.

Altrettanto convincente, poi, si rivela la funzione di trascinamento a due mani. Qual è il suo scopo primario? Sostanzialmente, quello di favorire il trascinamento e poi il rilascio di un elemento, quale può essere ad esempio una foto dell’app Galleria, con un solo dito. Al tempo stesso, con l’altra mano diventa possibile aprire un’ulteriore applicazione.

Le prestazioni in condizioni impervie si rivelano ottimali. Merito questo da attribuire al lavoro svolto dal produttore che ha ottenuto anche per questo telefono le tradizionali certificazioni di chiaro stampo militare, a partire dal mantenimento di resistenza all’acqua IPX8.

Le prestazioni del dispositivo sono eccelse anche nella sfera della produttività che, di fatto, viene innalzata a un livello superiore. Un egregio lavoro, ad onor del vero, era già stato svolto in occasione dell’avvento del Samsung Galaxy Z Fold4. Tuttavia, il Samsung Galaxy Z Fold5 ha un vantaggio non di poco conto: la compatibilità con la S Pen, il massimo del comfort quando occorre prendere annotazioni. Per uno studente universitario o per un professionista abituato a prendere parte a convegni e a corsi di aggiornamento, la S Pen si conferma un’ottima alleata.

Memoria

La RAM del terminale è da 12 GB, davvero ottima per assolvere la maggior parte dei compiti di routine e professionali da portare a termine nel corso della giornata. La memoria interna massima, pari a 1024 GB, come di tradizione non risulta espandibile. Capitolo GPU: il modello Adreno 740 si conferma allo stato attuale delle cose come uno dei prodotti di punta del settore, garantendo prestazioni grafiche a dir poco straordinarie.

Display Samsung Galaxy Z Fold5

Display

Tra i tratti distintivi più interessanti del Samsung Galaxy Z Fold5, oltre al chipset, una menzione speciale spetta di diritto al display: si tratta di una soluzione pieghevole, Dynamic AMOLED da 7,6 pollici. In termini di luminosità, i progressi rispetto alla generazione precedente sono sotto gli occhi di tutti.

Se sul Galaxy Z Fold4 è montato un pannello pieghevole in grado di arrivare a una luminosità di picco pari a 1.200 nit, l’ultimo arrivato in casa Samsung viene equipaggiato con un nuovo schermo pieghevole, in grado di raggiungere una luminosità di picco corrispondente a 1.750 nit.

Un miglioramento, quindi, di ben 30 punti percentuali che apporta importanti benefici agli utenti, soprattutto in caso di lettura, qualora il contesto fosse eccessivamente illuminato (quante volte in estate, con le alte temperature, leggere non risulta possibile quando si è seduti su una panchina?) o qualora di luce ce ne fosse davvero poca. Il pannello, pertanto si dimostra uno dei punti di forza del suddetto device, grazie a una risoluzione di 2.176 x 1.812 pixel, una delle più alte in circolazione e un refresh rate da 1 a 120 Hz.

Nel momento in cui è piegato, le dimensioni del display AMOLED 2X del terminale passano a 6,2 pollici: la risoluzione, di fatto, si attesta a 2.316 x 904 pixel e il refresh adattivo va da 48 a 120 Hz.

Fotocamere

Chi è alla ricerca di un telefono in grado di realizzare splendidi scatti fotografici, pronti per essere condivisi sui vari profili social, troverà di sicuro nel Samsung Galaxy Z Fold5 un valido dispositivo. Le fotocamere posteriori includono il grandangolo da 50 megapixel, utilissimo negli scatti fotografici con risoluzione pari a 8.165 x 6.124 pixel e nei video in 8K con risoluzione pari a 7.680 x 4.320 pixel.

Il sensore della fotocamera è dotato di stabilizzazione ottica dell’immagine e Dual Pixel Auto Focus. Degni di nota, poi, la fotocamera ultra grandangolare da 1 megapixel, lo zoom ottimo 3x, il sensore teleobiettivo da 10 megapixel con PDAF (Phase Detection Autofocus).

Per quanto riguarda la fotocamera dello schermo di copertura, si tratta di un modello da 10 megapixel. Con lo schermo pieghevole, la fotocamera Under Display da 4 megapixel risulta nascosta.

Batteria

La doppia batteria da 4.400 mAh è uno dei punti forti del terminale che può lavorare, e bene, anche sotto stress senza che l’autonomia ne risenta più di tanto. Valida poi la ricarica da 25 W che dona nuova “linfa” al dispositivo in tempi brevi, consentendo agli utenti di portare a termine i vari compiti nei momenti cruciali, quando il telefono potrebbe essere in riserva.

Design

A Samsung va fatto sempre un plauso per la cura dei particolari dei suoi dispositivi. E così, sulla stessa falsariga di quanto già avvenuto con il Samsung Flip Z 5 e con il Samsung Galaxy Watch6, il nuovo terminale vanta uno spessore ridotto.

Quando è piegato, lo spessore del Samsung Galaxy Z Fold5 è di 13,4 millimetri, mentre quello del modello precedente era di 14,2 millimetri. Quando è aperto, invece, passa a 6,1 millimetri. Per il resto ci sono numerose similitudini tra il Samsung Galaxy Z Fold5 e il Samsung Galaxy Z Fold4, ma la cerniera proposta con il nuovo modello appare rivoluzionata. Il vantaggio risiede nel fatto che la chiusura è semplicemente perfetta e non vi sono spazi fra entrambe le parti del pannello pieghevole.

In questo modo, quando gli utenti hanno il terminale nelle tasche, non si corre il rischio che si formino accumuli di micro-particelle di sporcizia, come polvere, sabbia e via dicendo. Ottima poi la Flex Mode, la cui mission di fondo consiste nel permettere ai possessori del terminale di piegarlo parzialmente, impiegandolo in una nuova forma.

Questo comporta l’entrata in commercio di un dispositivo più comodo da utilizzare, più leggero con i suoi 253 grammi rispetto ai predecessori (il predecessore pesava 263 grammi) e più semplice da posizionare in tasca, ma senza sacrificare minimamente le principali funzioni. 10 millimetri e 10 grammi in meno non sono pochi. Come sottolineato dai manager della multinazionale sudcoreana, gli ingegneri devono avere necessariamente una profonda conoscenza del prodotto per implementare questo cambiamento che, se ben riuscito, apporta vantaggi agli utenti. Ed è questo il caso.

S Pen Samsung Galaxy Z Fold5

Pro e contro

Allo stato attuale delle cose, i dispositivi pieghevoli sono divenuti mainstream a tutti gli effetti. E se tutto questo è stato possibile, a Samsung va riconosciuto un ruolo di cruciale importanza. Per comprendere i pro e i contro del nuovo Galaxy Z Fold5 è necessario metterlo a confronto con il Samsung Galaxy Z Fold4 e constatare che in termini di prestazioni e di utilizzo, come era facile aspettarsi, non c’è partita: la differenza di un anno di distanza tra i due modelli si nota e la produttività ne trae giovamento. Le performance espresse dal processore Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 sono superiori a quelle dello Snapdragon 865+, montato sul Samsung Galaxy Z Fold4.

Altro pro non di poco conto e nella maggiore grandezza del display. La diagonale passa dai 7,3 pollici del Samsung Galaxy Fold4 ai 7,6 pollici del Samsung Galaxy Z Fold5. Lo stesso dicasi per il display esterno, di dimensioni ancora più generose: si passa dai 4,6 pollici del modello del 2022 ai 6,2 pollici dell’ultima release. La batteria, essendo più grande, garantisce anche maggiore autonomia. A livello di navigazione su internet, il modulo 5G assicura risultati eccelsi. Lo stesso dicasi poi anche per quanto riguarda il trasferimento dati.

Di veri e propri contro non se ne riscontrano. Forse, anche per via dei rumors, numerosi utenti si aspettavano un aggiornamento più sostanzioso. Sia chiaro: le funzioni avanzate sono sotto gli occhi di tutti. Anche se, forse, meno marcate delle previsioni.

Il display a grinza ridotta mediante l’impiego della cerniera a goccia, descritta in precedenza, non è una novità assoluta, dato che tutte le case produttrici di pieghevoli l’hanno già fatta loro da qualche tempo a questa parte: basti pensare a Motorola, OPPO, Huawei e via dicendo. In molti si aspettavano poi il debutto di uno slot per ospitare la S Pen, ma la compagnia asiatica non ha voluto scendere a compromessi: accettare questa richiesta, proveniente da una fetta importante del mercato, avrebbe voluto dire per forza di cose non poter ridurre lo spessore. Risultato? Il dispositivo sarebbe stato troppo ingombrante.

Ma anche in questo caso, le aspettative, sicuramente troppo alte da parte dei fan di Samsung non possono essere etichettate come dei veri e propri contro, visto che i leaks andrebbero sempre e comunque presi con tutte le dovute precauzioni del caso.

Conclusioni

Tirando le somme, il Samsung Galaxy Fold5 va visto come uno smartphone pieghevole di alta qualità, con prestazioni superiori alla media, ideale sia per chi cerca una soluzione professionale, visti i risultati conseguiti in termini di produttività, sia per chi ambisce a un valido terminale nella sfera più evasiva (entertainment, foto, video, ecc.). Insomma, uno dei modelli migliori mai realizzati sino a questo momento.

Ti potrebbe interessare anche

  • Tempo di lettura:17 minuti di lettura
  • Categoria dell'articolo:Recensioni
  • Ultima modifica dell'articolo:Agosto 23, 2023

Federica

Da sempre appassionata di tecnologia applicata alla casa, ho deciso di creare questo sito per formare, informare e consigliare altre persone su questo mondo. Spero che i miei consigli vi siano utili e se aveste suggerimenti da lasciarmi sono sempre ben accetti!