• Ultima modifica dell'articolo:Marzo 12, 2024
  • Categoria dell'articolo:Infanzia
Al momento stai visualizzando Miglior biberon

Miglior biberon 2024, prezzi, offerte e guida all’acquisto.

I biberon sono recipienti utilizzati per l’alimentazione dei neonati e dei bambini piccoli, progettati appositamente per contenere latte materno, formula per lattanti o altri liquidi. Sono costituiti da un contenitore di plastica o vetro con un tettarello o un beccuccio attaccato al suo apice.

I biberon sono uno strumento essenziale per i genitori che desiderano nutrire i loro bambini in modo sicuro e pratico, consentendo loro di essere autonomi nell’alimentazione fin dalla più tenera età. La loro versatilità li rende indispensabili per famiglie con neonati e bambini piccoli.

Che cos’è e a cosa serve?

Biberon, termine che deriva dal francese, significa poppatoio, e non è come erroneamente si potrebbe pensare un ritrovato moderno, che appartiene agli ultimi secoli, ma ha origini ben più lontane nella storia, il primo biberon infatti, risale al neolitico a circa 7000 anni fa nel 5000 a.c.

Già a quei tempi, il biberon veniva utilizzato per alimentare i bambini con latte diverso da quello materno, probabilmente durante il periodo dello svezzamento.

Come allora, anche oggi, il biberon, viene usato per far assumere il latte al bambino, solo in maniera un po’ più completa.

Nel biberon infatti, si mette il latte, ma si può anche lasciare sciogliere qualche biscottino, per far si che il bambino possa nutrirsi anche di altre sostanze, come carboidrati, vitamine e proteine, che sono contenuti nei biscotti per l’infanzia. Esistono vari tipi di biberon, a seconda del materiale e della funzione svolta.

Scopri anche il
miglior tiralatte elettrico

I migliori del 2024:

Come usarlo?

Il biberon è uno degli accessori più utili per i bambini e costituisce un’ottima alternativa al seno. È facilmente trasportabile e permette ai genitori di avere tutto il necessario per il pasto.

Per l’utilizzo corretto del biberon un requisito importante è controllare il numero dei fori corretti per l’età dell’infante, e verificare che, nell’utilizzo i fori siano liberi, per una suzione fluida ed adeguata.

Si deve porre attenzione alla posizione del neonato in modo da favorire la deglutizione appropriata, evitando che assuma la posizione sdraiata che potrebbe far andare il latte di traverso.

Il genitore deve mantenere una presa ferma, che consenta alla tettarella di non scivolare nel momento della suzione. Il biberon va dunque impugnato in maniera adeguata per evitare che il neonato ingoi aria e che possano insorgere coliche gassose e mal di pancia dolorosi.

Per avere la sicurezza che l’inclinazione sia ottimale, è necessario che l’inclinazione della tettarella formi un angolo di 45° con il corpo del lattante e che il piccolo venga afferrato ed abbracciato con cura.

Scopri anche la
miglior culla

Guida all’acquisto e caratteristiche.

Esistono biberon di diverse dimensioni, forme e materiali da scegliere in base alla fase di vita in cui deve essere utilizzato. Gli elementi da tenere in conto per la scelta sono il materiale di produzione, la dimensione, la capacità di suzione del bambino.

Le bottiglie di biberon possono essere realizzate con vetro, plastica o silicone.
I biberon in vetro, del tutto naturali, mantengono la temperatura del liquido più a lungo e sono sterilizzabili a vapore e possono essere inseriti nel microonde, non si deteriorano e non prendono odori, ma sono più costosi.

Realizzati in vetro temperato resistenti ad urti, cadute e scheggiature, sono comunque fragili e possono essere protetti con una guaina siliconica. Quelli in plastica realizzati in polipropilene, rappresentano i biberon più economici e più scelti, igienici, antiurto ed infrangibili.

Sono molto leggeri rispetto al vetro, il neonato li può afferrare più agevolmente ed è quasi impossibile danneggiarli. Sono biberon sicuri ma si deteriorano rapidamente e vanno sostituiti con una certa frequenza, ogni due tre mesi.

I biberon in silicone, morbidi e flessibili, privi di sostanze chimiche, sono i più recenti sul mercato, con un elevata resistenza alle alte temperature e facilmente sterilizzabili, infrangibili, lavabili in lavastoviglie, più facili da pulire rispetto alla plastica, ma piuttosto costosi.

È consigliabile scegliere bottiglie che riducano bolle d’aria con inserti drop-in con parte superiore angolata. Per bimbi da 0 a 6 mesi, il biberon deve essere con tettarella simile al capezzolo, per rendere meno traumatico il passaggio dal seno al biberon, con valvole antibolle e punto di uscita del latte con piccoli buchi.

Per bambini dai 6 ai 18 mesi, con muscoli della bocca abbastanza sviluppati, il biberon deve essere più capiente ed adatto a poppate forti, con design simile al seno, ed uscita del latte più ampia, con valvola anticoliche e in materiale rigido per le gengive.

Per i bambini dai 18 mesi in su, l’impugnatura deve essere pratica, base larga e tettarella con apertura ad y per poppate molto abbondanti.

Ecco le caratteristiche da considerare prima dell’acquisto:

Capacità

La capacità del biberon è un aspetto cruciale da considerare, poiché determinerà la quantità di latte o liquido che può contenere. Scegliere la capacità giusta è importante per adattarsi alle esigenze di alimentazione del bambino. I biberon sono disponibili in diverse dimensioni, con capacità che variano da 4 once a 10 once o più. Per i neonati più piccoli, biberon di capacità più ridotta possono essere più adatti, mentre per i bambini più grandi, potrebbe essere preferibile optare per biberon di capacità maggiore. Assicurarsi di considerare anche la frequenza delle alimentazioni e la quantità di liquido che il bambino consuma tipicamente durante ogni pasto.

Materiale

Il materiale del biberon è un altro fattore fondamentale da prendere in considerazione. La scelta del materiale può influenzare la durabilità, la sicurezza e la facilità di pulizia del biberon. I biberon sono comunemente realizzati in plastica senza BPA, vetro o acciaio inossidabile. La plastica è leggera e resistente, ma è importante assicurarsi che sia priva di BPA e altri composti chimici dannosi. Il vetro è resistente al calore e non assorbe odori o sapori, ma può essere più pesante e soggetto a rotture. L’acciaio inossidabile è estremamente resistente e sicuro, ma può essere più costoso. Considerare le preferenze personali, la praticità e la sicurezza quando si sceglie il materiale del biberon.

Tettarello o Beccuccio

Il tipo di tettarello o beccuccio è un’altra caratteristica importante da valutare. La scelta tra tettarello e beccuccio dipenderà dalle preferenze del bambino e dalle esigenze di alimentazione. I tettarelli sono più simili al seno materno e possono essere preferiti dai neonati che allattano al seno. Possono essere disponibili in diverse forme e materiali, quindi è importante scegliere uno che sia confortevole e sicuro per il bambino. I beccucci sono più adatti per i bambini più grandi che stanno imparando a bere da soli e possono essere più facili da pulire e maneggiare. Considerare le preferenze del bambino e le abitudini di alimentazione prima di decidere tra tettarello e beccuccio.

Anti-Colica

Molti biberon sono progettati con caratteristiche anti-colica per ridurre l’ingestione di aria durante l’alimentazione. La tecnologia anti-colica può aiutare a prevenire il rigurgito, le coliche e l’irritabilità del bambino. Questi biberon di solito sono dotati di valvole o sistemi di ventilazione che consentono all’aria di fuoriuscire dal biberon senza entrare nel sistema digestivo del bambino. Prima di acquistare un biberon anti-colica, assicurarsi di comprendere come funziona il sistema anti-colica e se è compatibile con le esigenze del bambino.

Design e Maneggevolezza

Il design e la maneggevolezza del biberon sono importanti per garantire una facile manipolazione durante l’alimentazione. Scegliere un biberon con un design ergonomico e pratico può rendere l’alimentazione più comoda per entrambi il bambino e il genitore. Assicurarsi che il biberon sia facile da afferrare e maneggiare, con una forma che facilita l’alimentazione del bambino. Considerare anche la facilità di pulizia del biberon, con un design che permetta di raggiungere facilmente tutte le parti e di smontare il biberon per una pulizia completa.

Scopri anche il
miglior baby monitor

Ti potrebbe interessare anche

Federica

Da sempre appassionata di tecnologia applicata alla casa, ho deciso di creare questo sito per formare, informare e consigliare altre persone su questo mondo. Spero che i miei consigli vi siano utili!