Spazzolino elettrico o manuale

Spazzolino elettrico o manuale?

Spazzolino elettrico o manuale?

Spazzolino elettrico o manuale? Quale scegliere per l’igiene orale della nostra bocca?

Lavarsi bene i denti con lo spazzolino è indubbiamente il primo passo per poter sfoggiare un sorriso sano e luminoso, ma soprattutto per garantire una corretta igiene orale.

INDICE:

Lavarsi bene i denti con lo spazzolino è indubbiamente il primo passo per poter sfoggiare un sorriso sano e luminoso, ma soprattutto per garantire una corretta igiene orale.

A dispetto di quanto comunemente si pensi, infatti, una pulizia accurata del proprio cavo orale e dei denti non è solo un aspetto che va a influire sull’estetica, ma principalmente sulla salute generale del nostro corpo che a causa di una cattiva igiene orale può subire dei danni che possono riguardare addirittura l’apparato respiratorio e quello cardiocircolatorio.

Come assicurarsi quindi una pulizia profonda e meticolosa della nostra cavità orale e di tutti i suoi componenti, compresi denti, gengive e tessuto? Semplice, per prima cosa munirsi di un ottimo spazzolino.

Oggigiorno sul mercato sono disponibili differenti modelli di spazzolini e per lo più rientranti in due specifiche categorie: quelli elettrici e quelli manuali.

Entrambi sono ottime soluzioni e se usati periodicamente riescono a garantire livelli d’igiene e pulizia assolutamente eccezionali, però, com’è ovvio, ciascuno ha le proprie peculiarità che è opportuno conoscere prima di optare per una delle due scelte.

Spazzolino elettrico.

Che cos’è e a cosa serve?

Sebbene possa quasi sembrare un prodotto disponibile sul mercato da pochi anni, il primo spazzolino elettrico venne realizzato addirittura nell’ormai lontano 1954 in Svizzera.

Nelle sue funzionalità è totalmente equiparabile a un comune spazzolino per i denti, è da un punto di vista costruttivo, però, che si registrano le novità più sostanziali.

Uno spazzolino elettrico, infatti, è formato da un involucro solitamente in plastica o gomma all’interno del quale c’è un piccolo motore che viene azionato tramite relativo pulsante d’accensione e che consente alla parte superiore composta dalla testina removibile di azionarsi.

Il movimento meccanico azionato fa in modo che la testina subisca una rotazione grazie alla quale poter effettuare con cura e precisione la pulizia dei denti e del cavo orale senza alcun problema.

Naturalmente l’azione meccanica è da considerarsi controllata e si attenua non appena si corre il rischio d’incorrere in una possibile abrasione dello smalto dentale.

Addirittura esistono modelli in commercio dotati di un timer con cui poter letteralmente tenere il conto dei secondi trascorsi nelle varie operazioni.

Leggi la recensione completa di Oral-B iO.

Vantaggi e svantaggi.

Il vantaggio principale riscontrabile con gli spazzolini elettrici è quello relativo alla loro efficacia.

È accertato, infatti, come questi modelli muniti di testine vibranti e/o oscillanti siano decisamente più efficaci nella rimozione della placca e della gengivite.

Inutile poi sottolineare come uno spazzolino attivabile con un semplice click sia decisamente più indicato per quella tipologia di persone che è in possesso di patologie, momentanee o meno, invalidanti e localizzate negli arti che in quanto tale non possono affidarsi a un movimento esclusivamente manuale.

Infine la possibilità di cambiare solamente la testina superiore una volta consumata, è sicuramente un aspetto da considerare nell’ottica del risparmio personale nel lungo periodo e in quello della salvaguardia e tutela della natura.

Per quel che riguarda gli svantaggi, invece, c’è da mettere in conto il prezzo certamente superiore a quello di un consueto spazzolino e un’iniziale e passeggero senso di smarrimento nell’utilizzarlo, soprattutto se si possiede un cavo orale particolarmente sensibile.

Scopri i migliori spazzolini elettrici.

Spazzolino manuale.

Che cos’è e a cosa serve?

Lo spazzolino manuale è quello consueto che siamo soliti vedere in ogni abitazione e che probabilmente utilizziamo quotidianamente.

Da un punto di vista costruttivo si può certamente dire che sia un prodotto davvero semplice essendo formato da un’impugnatura ergonomica e da una testina con setole.

Nello spazzolino manuale è assolutamente essenziale che le sue caratteristiche vadano di pari passo con le sue funzionalità.

Ad esempio, è importante che possegga una testina di dimensioni non eccessive, questo perché favorisce una pulizia più accurata anche in quei punti che potrebbero risultare irraggiungibili con testine più grandi.

Le setole poi, sebbene ne esistano di diversa consistenza, è fondamentale che non risultino troppo dure per evitare di danneggiare lo smalto causando danni notevoli ai denti.

L’eliminazione del tartaro, della placca o degli eventuali residui di cibo avviene tramite un semplicissimo movimento manuale, motivo tra l’altro per cui uno spazzolino con un’ottima qualità deve risultare leggero ed ergonomico già durante i primi istanti.

Vantaggi e svantaggi.

Il vantaggio principale degli spazzoli manuali è sicuramente quello della loro estrema usabilità.

Dopotutto sin da piccoli abbiamo familiarizzato con un oggetto che ci accompagnerà nell’intero corso della nostra vita, quindi sappiamo ormai come utilizzarlo e soprattutto con quali modalità in base alle proprie necessità.

Il costo ridotto è un ulteriore beneficio. L’esiguità del loro prezzo fa in modo che possano essere sostituiti, una volta consumati, senza dover troppo pensare all’esborso che si dovrà sostenere.

Uno degli svantaggi è quello dell’efficacia.

Attenzione, gli spazzolini manuali sono ottimi e adempiono perfettamente al loro compito, solo che a differenza di quelli elettrici richiedono dei tempi leggermente superiori per poter liberarsi adeguatamente di residui alimentari o tartaro.

Infine, qualcosa che riguarda il loro utilizzo. E’ stato accertato come molte persone tendano a sfregare con eccessivo vigore lo spazzolino causando assottigliamento dello smalto dentale o persino sanguinamento delle gengive.

Quale scegliere?

Come premessa è sempre d’obbligo ricordare che sono le esigenze e necessità personali a dettare l’acquisto.

Detto ciò, se si sceglie di prediligere una maggiore efficacia e delle tempistiche sicuramente ridotte, allora la scelta più idonea è quella di optare per uno spazzolino elettrico, magari multifunzione, tramite cui sarà davvero possibile prendere il controllo su ogni aspetto della propria igiene orale.

Se, invece, si preferisce un approccio classico alla pulizia dei denti, uno che ad esempio tenga anche conto del risparmio nel medio-lungo periodo, allora uno spazzolino tradizionale sarà certamente una scelta dalla quale non si potrà restare delusi, sappiamo già cosa ci aspetta e abbiamo ormai imparato a utilizzarlo modellandolo sulla nostra sensibilità dentale.

Domande degli utenti:

Spazzolino elettrico o manuale?

Scopri quale scegliere nella nostra guida all’acquisto: Spazzolino elettrico o manuale?

Qual è il miglior spazzolino elettrico?

Per scoprire qual è il miglior spazzolino elettrico leggi la nostra guida all’acquisto completa di classifica sempre aggiornata con i migliori modelli: classifica.

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03869390041 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap