uTorrent

uTorrent, cos’è e come usarlo correttamente.

Che cos’è uTorrent? Scopri a cosa serve e come usare al meglio questo software multipiattaforma con il quale potrai scaricare file condivisi da altri utenti in modo semplice e veloce.

Che cos’è?

Esistono pochi termini nel settore informatico che godono di una fama maggiore di quella di torrent, termine ormai entrato a far parte del linguaggio comune.

Un torrent non è altro che un documento dal peso di pochi kilobyte che consente di scaricare e/o condividere diverse tipologie di file da una rete P2P, denominata BitTorrent, grazie all’utilizzo di programmi specifici come uTorrent per l’appunto.

Ma cos’è in effetti uTorrent?

È semplicemente un software multipiattaforma, disponibile cioè per diversi sistemi operativi come Windows, Linux e MAC, che consente all’utente di interfacciarsi con la rete BitTorrent per il download o la condivisione di file.

Detto ancora più semplicemente, uTorrent non è altro che un tradizionale programma che, una volta installato, consente all’utente di condividere o scaricare qualunque tipologia di file voglia in modo rapido, sicuro e affidabile.

Oggigiorno esiste un’ampia varietà di strumenti analoghi, ma uTorrent è senza alcun dubbio quello più affermato e diffuso.

Per cosa puoi usare uTorrent?

I torrent e i relativi software che ne consentono l’operatività sono tuttora oggetto di demonizzazione, per lo più a causa di preconcetti o scarsa conoscenza dell’argomento.

La verità è che uTorrent e in generale la rete P2P su cui opera, può essere utilizzato in maniera del tutto legale senza dover incorrere in alcun tipo problema. UTorrent, infatti, permette semplicemente il download di un determinato file messo a disposizione da altri utenti.

Ma file di che genere?

Di ogni tipologia! Possono essere condivisi e/o scaricati contenuti audio, musicali, audiovisivi, libri, documenti, film, raccolte di giochi, foto, fumetti e molto altro ancora, l’unico limite è rappresentato dalle esigenze e dai desideri dell’utente.

Non solo, nulla vieta che uTorrent possa essere impiegato persino in ambito lavorativo, magari per creare un torrent rimandanti a file eccessivamente pesanti per poter essere scambiati con i metodi tradizionali.

Leggi anche:
come Scaricare film con uTorrent

Download di uTorrent?

UTorrent presenta un funzionamento generale davvero semplice, già a partire dalla fase iniziale di download.

Per scaricarlo, infatti, sarà sufficiente recarsi sul suo sito ufficiale, cliccare sull’iconico ed esplicativo pulsante posto in homepage Free Download e attendere pazientemente il download dell’applicativo.

Scarica GRATIS uTorrent.

Interessante notare come uTorrent disponga di diversi versioni dello stesso prodotto, da quella basica con tutte le funzioni essenziali a quella Pro a pagamento con caratteristiche di fascia alta. Solitamente se non si hanno particolari necessità e si utilizza il software per semplici download o condivisioni, la versione Basic Free è più che sufficiente.

Una volta che il download sarà portato a termine, si potrà passare alle fasi successive, quelle cioè di installazione e configurazione.

Leggi anche:
come scaricare uTorrent

Installazione e configurazione di uTorrent

Se l’installazione di uTorrent è estremamente user friendly e può essere portata a termine semplicemente con pochi semplicissimi click che di volta in volta andranno a installare il software nella sua directory di riferimento e ad associare automaticamente tutti i file con estensione .torrent a uTorrent, la configurazione necessità di qualche spiegazione aggiuntiva.

Affinché uTorrent possa funzionare al meglio è fondamentale che si interfacci nel modo corretto con il router.

Per interfacciare correttamente uTorrent con il proprio router e procedere con la giusta configurazione è essenziale aprire le porte, o in altre parole consentire le connessioni in entrata.

UTorrent utilizza delle porte di default che è possibile visualizzare recandosi su Opzioni – Connessione – Porta usata per le connessioni in entrata. A questo punto sarà necessario entrare nel pannello di controllo del router mediante la digitazione sulla barra di ricerca del browser dell’indirizzo 192.168.1.1 oi in alternativa 192.168.0.1.

Quello che si andrà a fare sarà creare una corrispondenza tra le porte gestite dal programma e quelle da aprire sul router.

La procedura è differente da router a router, solitamente può essere messa in pratica selezionando la voce Assegna/Crea un gioco o un’applicazione/Immissione manuale mappatura porte/Port Mapping – Virtual Server personalizzati.

Una volta raggiunta la voce di competenza, basterà inserire gli stessi valori numerici che si visualizzano su uTorrent, confermare la propria scelta e salvare il tutto.

Leggi anche:
Come funziona uTorrent?

Installazione e configurazione su Windows

Nel momento in cui si è provveduto ad aprire le porte del router, il più è stato fatto e resta da limare solo qualche piccolo dettaglio di configurazione.

L’installazione su Windows segue le medesime dinamiche già chiarite in precedenza, mentre per quel che riguarda la configurazione andrà fatta cliccando su Configurazione guidata presente sul menù Opzioni e poi su Inizia test in modo da avere un’idea chiara sulla portata della propria connessione.

Laddove dovessero comparire delle spunte rosse o gialle in basso, significa che le porte del router non sono state aperte correttamente oppure che le connessioni in entrata sono bloccate dal Windows Firewall.

Per aggiungere un’eccezione su Windows Firewall si dovrà seguire il percorso Pannello di controllo – Sistema e sicurezza – Consenti app e da qui selezionare uTorrent.

Recandosi poi sulle opzioni si potranno apportare modifiche come un’eventuale limitazione della velocità di download e/o upload mediante la voce Velocità massima oppure determinare quanti torrent scaricare o condividere in contemporanea tramite l’opzione Numero massimo di torrent attivi, il consiglio se non si è esperti è quello di lasciare i valori dei default.

Installazione e configurazione su MAC

L’installazione di uTorrent su ambiente MAC non è così differente da quella su Windows, a cambiare, però, sono le dinamiche di configurazione. MAC non possiede una procedura automatizzata e sarà quindi necessario abilitare i valori e/o le voci desiderate con un intervento manuale.

Dopo aver regolarmente installato uTorrent, recandosi su Preferenze- Banda sarà possibile visualizzare il quantitativo di rete impiegata dal programma. Laddove i valori di download o upload siano eccessivi e non consentano di utilizzare una normale navigazione internet, basterà togliere la spunta da Gestione automatica delle bande e specificarne di nuovi nel campo Download e Upload.

Spostandosi sulla sezione BitTorrent – Code si potrà determinare il numero massimo di torrent attivi. Nel caso invece si intenda escludere il programma dal controllo del firewall nativo, basterà cliccare su Preferenze di sistema – Sicurezza e Privacy – Firewall – Opzioni Firewall, individuare uTorrent e abilitare le connessioni in entrata spostando sul verde la spunta relativa alla voce Consenti connessioni.


Federica

Da sempre appassionata di tecnologia applicata alla casa, ho deciso di creare questo sito per formare, informare e consigliare altre persone su questo mondo. Spero che i miei consigli vi siano utili e se aveste suggerimenti da lasciarmi sono sempre ben accetti!

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03951420045 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap