Apple iMac 2021

Apple iMac 2021

Apple iMac 2021, caratteristiche, recensione e prezzo.

L’iMac 2021 è uno degli ultimi arrivati nella scuderia di PC all-in-one di Apple. Lanciato nella primavera 2021, si caratterizza per un design innovativo rispetto ai modelli precedenti, che erano rimasti pressoché immutati dal 2009. Nonostante lo schermo da 24″ sia decisamente più ampio di quello dei predecessori (che si fermavano a 21,5″), le dimensioni totali della scocca sono pressoché invariate e lo spessore è diminuito, rendendo l’intero dispositivo più elegante e leggero.

Dal punto di vista delle prestazioni, il nuovo iMac2021 ha RAM e memoria piuttosto limitate, quindi non fa per voi se cercate un dispositivo per il gaming, per attività di grafica avanzata o per elaborazioni particolarmente complesse. È invece perfetto se l’utilizzo a cui volete destinarlo è quello famigliare.

In questa breve guida analizzeremo nel dettaglio le caratteristiche, le prestazioni, la tecnologia e il design dell’Apple iMac 2021; faremo un bilancio dei pro e dei contro dell’acquisto, e termineremo la trattazione riportando le impressioni e le opinioni dei molti utenti che hanno avuto modo di testare il PC.

INDICE:

Caratteristiche

La principale novità dell’Apple iMac 2021 è l’installazione del processore M1, prodotto interamente da Apple, a sostituire i microprocessori Intel utilizzati precedentemente.

Questo chip si rivela perfettamente integrato con la parte software e permette di ottenere prestazioni eccellenti anche con la RAM relativamente ridotta disponibile per questo all-in-one. Infatti, tutti gli iMac 2021 sono equipaggiati con una RAM da 8 GB, espandibile al massimo sino a 16. Ciononostante, la perfetta integrazione di chip e RAM fanno sì che, per la quasi totalità delle operazioni, anche una memoria volatile così piccola sia più che sufficiente.

A livello di memoria SSD, le versioni base supportano appena 256 GB, ma – scegliendo la versione avanzata e spendendo qualche centinaio di euro in più – si possono ottenere 512 GB di spazio di archiviazione. Il futuro dell’informatica, d’altronde, sta nel cloud: non occorre più salvare migliaia di documenti e immagini; quello che serve è una memoria sufficiente per installare le applicazioni – e, a questa scopo, 256 GB sono più che sufficienti.

Il modello base dell’iMac è equipaggiato con due sole porte USB 4; nel modello avanzato troviamo anche due porte USB 3. Curiosa la localizzazione dell’attacco per il jack (sul lato dello schermo) e del connettore di rete Ethernet (piazzato sull’alimentatore): entrambe le scelte conseguono dal fatto che lo schermo è estremamente sottile – appena 11,5 mm – e non avrebbe potuto alloggiare queste slot.

Altezza54,7 cm
Larghezza46,1 cm
Spessore14,7 cm
Peso4,48 kg
SchermoDisplay Retina 4.5K da 24 pollici, Risoluzione 4480×2520 a 218 pixel per pollice; supporta 1 miliardo di colori, Luminosità 500 nit, Ampia gamma cromatica (P3), Tecnologia True Tone
ProcessoreChip Apple M1, CPU 8‑core con 4 performance core e 4 efficiency core, GPU 8‑core, Neural Engine 16‑core
Supporto video e videocameraVideocamera FaceTime HD a 1080p con processore ISP del chip M1. Supporta simul­taneamente la risoluzione nativa, con 1 miliardo di colori, sullo schermo integrato e un monitor esterno con risoluzione fino a 6K a 60Hz. Uscita video digitale Thunderbolt 3. Uscita DisplayPort nativa via USB‑C. Funziona come uscita VGA, HDMI, DVI e Thunderbolt 2 tramite adattatori (in vendita separatamente).
Connessioni ed espansioneDue porte Thunderbolt / USB 4 per DisplayPort, Thunderbolt 3 (fino a 40 Gbps), USB 4 (fino a 40 Gbps), USB 3.1 Gen 2 (fino a 10 Gbps), periferiche Thunderbolt 2, HDMI, DVI e VGA tramite adattatori (in vendita separatamente), Jack da 3,5 mm per cuffie, Gigabit Ethernet, Due porte USB 3 (fino a 10 Gbps)
WirelessWi‑Fi, Wi‑Fi 6 802.11ax, Compatibile con IEEE 802.11a/b/g/n/ac, Bluetooth, Tecnologia wireless Bluetooth 5.0
Cosa c’è dentroiMac, Magic Keyboard con Touch ID, Magic Mouse, Alimentatore da 143W, Cavo di alimentazione (2 m), Cavo da USB‑C a Lightning

Prestazioni

Abbiamo già accennato come il processore proprietario M1 abbia permesso di stipare in appena 11,5 mm il cuore del iMac 2021, e come la perfetta integrazione renda possibile prestazioni eccellenti anche con una RAM molto limitata: l’avvio è praticamente immediato ed è possibile aprire senza alcuna attesa tutte le app che si desidera utilizzare. Come abbiamo già accennato, l’Apple iMac 2021 non è una workstation e non è indicata per lavori di grafica professionale o per attività che richiedono un elevato consumo della CPU; tuttavia, come computer per famiglie e per attività di editing e grafica amatoriale, va più che bene.

La perfetta integrazione tra componenti software e hardware si traduce anche in consumi estremamente ridotti: la batteria ha una durata da record, e il dispositivo genera pochissimo calore durante l’utilizzo, al punto che le due ventole installate per raffreddare il processore sono di fatto inutili.

Scopri i migliori prodotti firmati Apple.

Tecnologia e funzioni

L’Apple iMac 2021 è un all-in-one nel vero senso della parola: su di esso sono preinstallate tutte le applicazioni proprietarie di produttività, photo-editing, streaming audio e video; decine di altre applicazioni sono scaricabili gratuitamente da Apple Store. Questo differenzia questo dispositivo dagli all-in-one dei competitor, che richiedono spesso l’acquisto separato di costose suite necessarie per le attività di base.

Viene venduto in combinazione con il Magic Mouse e la Magic Keyboard; con il modello più costoso viene fornito anche il Magic Touchpad. Tutte queste periferiche sono wireless e – per la gioia degli occhi – sono della stessa nuance della scocca del computer (cavi di alimentazione e connettori inclusi). Nella tastiera è integrata la tecnologia Touch ID: tramite il lettore di impronte digitali è possibile sbloccare il computer, cambiare utente ed effettuare pagamenti con un semplice tocco.

Audio e video sono due punti di forza di questo dispositivo. L’audio è nitido e potente, privo di distorsioni e ideale per ascoltare la musica e i film. Lo schermo è un Retina 4.5K, con una risoluzione sbalorditiva, eccezionale per la visione di contenuti video e fotografie. Forse l’unica pecca è la dimensione moderata (24 pollici), che è comunque più che sufficiente per un family computer.

Molto buona anche la webcam integrata, di gran lunga la migliore mai montata su un Mac, in grado di effettuare riprese nitide in qualsiasi condizione di luminosità.

Vantaggi e svantaggi

Volendo riassumere i principali vantaggi dell’Apple iMac 2021, non possiamo che citare la favolosa qualità audio e video. Altrettanto pregevole è il design, che approfondiremo meglio nel prossimo paragrafo. Un ulteriore punto di forza di questo all-in-one è la disponibilità gratuita di tutte le applicazioni e i software necessari per un uso base. Last but not least, il processore proprietario M1 garantisce prestazioni elevate e consumi ridotti al minimo.

Sul versante dei difetti, il principale è il prezzo. Nella versione base, l’Apple iMac 2021 parte da poco meno di 1500 euro; per portarsi a casa un dispositivo più potente e performante, tuttavia, bisogna essere disposti a salire fino a circa 2000 euro. Chi ha un budget limitato ma desidera comunque un Mac, dovrebbe orientarsi sul Mac Mini che, a parità di prestazioni, costa molto meno. Da segnalare anche lo scarso numero di porte disponibili, la posizione discutibile dei connettori jack e Ethernet, nonché il fatto che il mouse, quando è in carica, non può essere utilizzato.

Design

Come abbiamo già avuto modo di rimarcare, l’Apple iMac 2021 punta in primis sul design. Rispetto ai modelli precedenti, il cui aspetto era rimasto invariato per oltre un decennio, questo modello è rinnovato nella forma e nello stile, pur mantenendo inalterati i tratti distintivi dei dispositivi Apple. Il computer ha forma più squadrata e l’utilizzo del chip M1 ha permesso di ridurre notevolmente lo spessore del dispositivo, che nella versione attuale misura appena 11,5 millimetri; di pari passo e diminuito anche il peso. Il nuovo Apple iMac 2021 pesa infatti solo 4,5 kg, il che lo rende facilmente trasportabile.

Questo PC all-in-one è disponibile in 7 varianti di colore: verde, blu, argento, rosa, viola, giallo e arancione (anche se le ultime 3 tinte, per la verità, sono disponibili soltanto per i modelli intermedio e avanzato). Il Magic Mouse e la Magic Keyboard forniti con il PC sono in tinta, così come lo è anche l’interfaccia del sistema operativo preinstallato. Non si tratta certo di una feature rilevante per chi utilizza il computer a scopi professionali, ma è un grande richiamo per gli utenti più modaioli e attenti ai dettagli.

Prezzo.

Il prezzo varia in base alle caratteristiche:

Apple iMac con Chip Apple M1 con CPU 8-core e GPU 7‑core

  • GPU 7‑core Argento da 256 GB 1.499,00 €;
  • GPU 7‑core Azzurro da 256 GB 1.499,00 €;
  • GPU 7‑core Rosa da 256 GB 1.499,00 €;
  • GPU 7‑core Verde da 256 GB 1.343,99 €.

Apple iMac con Chip Apple M1 con CPU 8-core e GPU 8‑core

  • GPU 8‑core Argento da 256 GB 1.547,99 €;
  • GPU 8‑core Azzurro da 256 GB 1.547,99 €;
  • GPU 8‑core Rosa da 256 GB 1.659,47 €;
  • GPU 8‑core Verde da 256 GB 1.547,99 €.

Apple iMac con Chip Apple M1 con CPU 8-core e GPU 8‑core

  • GPU 8‑core Argento da 256 GB 1.942,99 €;
  • GPU 8‑core Azzurro da 256 GB 1.826,00 €;
  • GPU 8‑core Rosa da 256 GB 1.890,00 €;
  • GPU 8‑core Verde da 256 GB 1.547,99 €.

Opinioni degli utenti

Chi ha acquistato e provato in prima persona l’Apple iMac 2021 conferma l’entusiasmo per schermo, audio e design. Non dobbiamo dimenticare che il target Apple è un’utenza che, in generale, dà più peso all’aspetto estetico che alle prestazioni professionali: non stupisce quindi che una delle feature di maggior successo dell’iMac 2021 sia la possibilità di scegliere tra 7 diversi colori.

Proprio questa estrema personalizzazione sembra porre, tuttavia, alcuni problemi logistici nel reperimento dei ricambi: nel caso in cui qualche periferica o qualche cavo si guasti, occorre infatti ordinare il ricambio del medesimo colore, e talvolta le attese sono lunghe.

Taluni utenti lamentano anche il fatto che il processore M1 non è compatibile con alcune applicazioni datate, sviluppate per girare sul procesore Intel; fortunatamente Apple mette a disposizione Rosetta, un software che permette di utilizzare sull’iMac 2021 anche le app di vecchia concezione, seppure in maniera non pienamente efficiente. Alcuni utenti, infine, lamentano il fatto che il monitor non è touchscreen: d’altronde, i Mac non hanno mai avuto questa caratteristica, ma probabilmente molti Apple-addict si aspettavano che venisse implementata.

Domande degli utenti:

Quanto costa l’Apple iMac 2021?

Il costo varia in base ad eventuali offerte attive. Per scoprire il miglior prezzo online leggi: prezzo e offerte.


Federica

Da sempre appassionata di tecnologia applicata alla casa, ho deciso di creare questo sito per formare, informare e consigliare altre persone su questo mondo. Spero che i miei consigli vi siano utili e se aveste suggerimenti da lasciarmi sono sempre ben accetti!

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03951420045 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap