• Home
  • Come
  • Come collegare la Switch alla TV
Come collegare la Switch alla TV

Come collegare la Switch alla TV?

La Nintendo Switch è la console divenuta popolare per merito di tutte le funzionalità ibride che le consentono di essere sfruttata quale console portatile.
Non solo, il suo vantaggio riguarda anche la portabilità e l’utilizzo quale console collegata alla TV.


Ecco che, sicuramente, siete qui per capire come fare per poter collegare la Nintendo Switch alla TV, o se volete capire solo come non sbagliare, allora siete nel posto giusto!
Proseguite nella lettura di questo articolo, vi spiegheremo tutto in ogni dettaglio.

Come abbiamo appena detto, la Nintendo Switch è stata ideata con il fine di poter essere usata in tanti modi:

  1. Giocare con i controller che rimangono attaccati al lato dello schermo;
  2. Mettendola su di un tavolo e rimuovendo i controller;
  3. Facendo il collegamento alla TV per giocare in modo più comodo.

Per fortuna che, riuscire a collegare la Nintendo Switch alla TV è una di quelle operazioni piuttosto semplice, la può fare davvero chiunque in pochissimi passaggi.

Adesso, però, preparatevi e prendetevi del tempo per leggere completamente la guida e per essere in grado di effettuare il collegamento alla TV. I passaggi che vi illustreremo sono davvero semplici, così sarete in grado anche di aiutare i vostri amici se necessitano di tale aiuto.

Scopri anche i
Migliori giochi Nintendo Switch

Come collegare Nintendo Switch alla TV

Il primo passo che dovrete fare è quello di riuscire a collegare la Nintendo Switch alla vostra TV.
Prima di tutto dovete aprire il pannello posteriore che si trova alla base della console, dove al suo interno troverete la presenza di tre attacchi:

  1. AC ADAPTER utile per alimentare la console;
  2. una porta USB;
  3. una porta HDMI OUT che serve per mandare il segnale video dalla Switch alla TV.

Il secondo passo consiste nel conferire alimentazione alla base della vostra console, in modo che questa riesca sempre a mantenere la Switch carica mentre è collegata alla TV.
Per cui, dovete collegare il cavo USB dell’alimentatore della vostra console alla porta “AC ADAPTER”.
Fatto questo, dovete prendere un estremità del cavo HDMI e dovete collegarlo alla porta HDMI OUT.

Fatti questi passaggi, chiudete il pannello della base della Nintendo Switch e collegate la sola altra estremità del cavo HDMI alla vostra TV. Ricordate, però, il numero corrispondente alla porta HDMI che intendete utilizzare.
Poi, prendete la vostra console e togliete i controller laterali premendo il tasto per il rilascio che è situato dietro i controller.

Attenzione: per riuscire a far funzionare in modalità wireless la console, i vostri controller devono essere prima abbinati alla console, così facendo non saranno riconosciuti dalla Switch. Per riuscire a sincronizzarli alla console basta che li colleghiate alla Switch e l’accendiate.

Continuante posizionando la Nintendo Switch sulla sua base, lo schermo LCD deve essere rivolto verso la stessa direzione dove vi è il logo che dovrete vedere impresso nella base stessa.
Una volta che inserirete la console nella base, vedrete che lo schermo della Nintendo Switch si spegnerà e sarà trasmesso in TV.

Adesso, dovete accendere la vostra TV e selezionare la porta HDMI corrispondente, quella che avrete utilizzato poco prima per fare il collegamento HDMI dalla base della console alla vostra TV.
Vi renderete conto che quasi tutti i telecomandi per TV hanno il loro apposito tasto per selezionare la sorgente video, per cui trovatelo e premetelo fino a trovare la porta HDMI corrispondente.

Leggi anche:
Differenza tra Nintendo Switch e Nintendo Switch Lite

Come collegare la Switch ad un vecchio televisore

Se possedete un vecchio televisore, ma volete lo stesso provare a collegare la vostra Nintendo, dovete sapere che tanti televisori di tal tipo possono avere una o più porte che vi elenchiamo, partendo dalla qualità video più bassa a quella più alta:

  • Presa Scart: si tratta della tipica porta dei televisori a tubo catodico, è abbastanza grossa e visibile, analogica;
  • Porta RGB: ha tre fori di colori diversi, un solo foro è dedicato al segnale video e due sono dedicati all’audio;
  • YPbPr: porta conosciuta come Component, è simile alla RGB, ma può arrivare fino a cinque uscite;
  • DVI: questa è la porta digitale, serve a trasportare il segnale esclusivamente video, quindi non va bene;
  • VGA: è una porta inadatta per lo stesso motivo della precedente porta DVI.

Se il vostro televisore non ha alcuna porta HDMI vuol dire che non può supportare nessuna risoluzione in FULL HD, ovvero 1080.
Infatti, si tratta della risoluzione con cui la Switch manda il suo segnale video nel momento che viene inserita nel Dock, quindi non è possibile modificarla.

Questo comporta il fatto che sarà impossibile utilizzarla. Perché non vi basta neanche acquistare un cavo che possa convertire il segnale, dato che se la fonte di questo va a trasmettere in una risoluzione diversa, rispetto alla destinazione, si ottiene uno schermo nero.

Ecco che occorre necessariamente il box convertitore, che farà in modo di effettuare la riduzione del segnale video, viene conosciuta come “Downsampling“, non perde troppi dettagli nella qualità.
Se il vostro televisore ha la porta Component, allora basta trovare un convertitore da HDMI a Component.

Ricordatevi che tutti questi apparecchi devono essere alimentati per riuscire a funzionare correttamente: in genere occorre solo un caricabatterie per smartphone.

Leggi la recensione della
Nintendo Switch

Nintendo Switch collegato alla TV con DVI o VGA

Esiste una soluzione anche se la vostra TV dovesse avere solo la porta DVI. Questo perché potrete convertire il segnale video per merito del box di cui vi parlavamo.

Basta acquistare il cavo, perché le porte DVI possono anche riuscire a supportare risoluzioni FULL HD, per cui, se avrete fortuna non ci sarà problema di fare una riduzione di risoluzione, basta solo capire se lo schermo arriva ad una risoluzione 1080.

Lasciate l’audio da parte, eh facile a dirsi ma non a farsi, come si fa a giocare senza audio? Molto semplice!
Utilizzate l’uscita delle cuffie della vostra Switch, sono compatibili anche dei dispositivi audio Bluetooth!

Questo si traduce nel fatto che potrete collegare le vostre cuffie o una cassa esterna alla console, così il segnale audio verrà mandato direttamente ai dispositivi!

Potrebbe interessarti anche:


Valentina Bindi

Appassionata della scrittura di articoli, amante della tecnologia ed interessata a tutto quello che ruota attorno al mondo della comunicazione. Scrivo articoli per aiutarvi e consigliarvi nella scelta migliore.

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03951420045 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap