• Home
  • Come
  • Come deframmentare il disco rigido
Come deframmentare il disco rigido

Come deframmentare il disco rigido?

In qualità di proprietari di un PC, esistono diverse tipologie di passaggi da eseguire per assicurarsi che questo continui a funzionare in modo corretto. Uno di questi passaggi è proprio la deframmentazione del disco rigido. 

In questa guida mostreremo come deframmentare il disco rigido.

Parleremo soprattutto di Windows. Se avete un Mac, non avrete bisogno di deframmentare il disco rigido.

Che cos’è la deframmentazione?

Tutte le informazioni sul proprio disco rigido sono dati raggruppati nel tempo all’interno del disco rigido. Tutto viene spostato e separato (o frammentato) e il PC deve lavorare per più tempo per trovare tutto ciò di cui ha bisogno.

Quando volete deframmentare il vostro disco rigido, il vostro PC prenderà tutti i dati riorganizzandoli in modo che, proprio il PC, possa trovare le cose in maniera più facile sfruttando al massimo lo spazio disponibile.

Perché conviene deframmentare?

La deframmentazione del PC può risolvere e prevenire tanti problemi. Se non si deframmenta in modo regolare il disco rigido, il PC potrebbe funzionare lentamente e/o richiedere molto tempo per l’avvio dopo l’accensione. Se un disco rigido è troppo frammentato, il PC potrebbe bloccarsi o non avviarsi affatto.

Come deframmentare il disco rigido

A partire da Windows 7 e versioni successive, il PC deframmenta automaticamente il disco rigido su base settimanale programmata. L’accesso e la modifica di questo programma è facile. 

Basta andare all’interno della barra di ricerca del menu Start, digitare deframmenta, quindi fare clic su Deframmenta e ottimizza unità.

Viene visualizzato il menu Ottimizza unità. Nella parte inferiore, viene mostrata la frequenza con cui è programmata la deframmentazione del proprio disco rigido. 

Il pulsante Modifica impostazioni sulla destra ti consente di modificare le impostazioni di pianificazione se volete che il proprio disco rigido sia deframmentato più o meno frequentemente.

Se scoprite che il vostro disco rigido non viene deframmentato automaticamente, potete anche deframmentarlo manualmente. Selezionate l’unità che volete deframmentare, quindi fate clic sul pulsante Ottimizza. 

Il processo di deframmentazione può richiedere molto tempo, per cui è consigliabile lasciarlo funzionare durante la notte o durante un periodo in cui non è necessario utilizzare il computer.

Avvio di un computer in modalità provvisoria

Avviare un PC in modalità provvisoria è un modo alternativo per avviare il computer, quindi si fa uso solo di programmi essenziali necessari per l’esecuzione. Normalmente, quando si avvia il computer, vengono caricati molti driver.

Si tratta di programmi che consentono al sistema operativo (SO) di comunicare con altri dispositivi e software. 

La cosa importante da sapere è che, all’avvio in modalità provvisoria, viene caricato solo il numero minimo di driver necessari per eseguire il computer (in genere solo mouse, tastiera e driver video).

Perché usare la modalità provvisoria?

Può capitare che un giorno si vada ad usare il PC e si scopre che il sistema operativo non si avvia, o forse continua a bloccarsi. Questo potrebbe essere dovuto a una serie di motivi, inclusi virus, malware, file corrotti o qualcos’altro.

La modalità provvisoria ci consente di avviare il proprio sistema operativo in uno stato molto semplice, così da poter identificare e risolvere potenzialmente il problema.

In modalità provvisoria, la risoluzione dello schermo potrebbe risultare leggermente offuscata. Eventuali applicazioni potrebbero non funzionare correttamente o il computer potrebbe funzionare un po’ più lentamente del solito. 

Questo è del tutto normale sono solo gli effetti di alcuni driver non in esecuzione.

Per avviare in modalità provvisoria (Windows 8.1 e versioni successive) occorre:

  1. Fare clic sul pulsante Start e selezionare l’icona di alimentazione;
  2. Tenere premuto il tasto Maiusc e fare clic su Riavvia;
  3. Apparirà un menu. Selezionare Risoluzione dei problemi > Opzioni avanzate > Impostazioni di avvio;
  4. Fare clic sul pulsante Riavvia.

Il PC si riavvierà, presentando una finestra di menù. Dovete premere 4 per selezionare Abilita modalità provvisoria (o 5 per selezionare Abilita modalità provvisoria con rete se è necessario utilizzare Internet).

Il computer si avvia nella sua modalità provvisoria.

Per avviare in modalità provvisoria (Windows 7 e precedenti) occorre:

  1. Accendere o riavviare il computer. Durante l’avvio, tenere premuto il tasto F8 prima che appaia il logo di Windows;
  2. Apparirà un menu. È quindi possibile rilasciare il tasto F8. Poi, occorre usarei tasti freccia per scegliere Modalità provvisoria (oppure la Modalità provvisoria con rete, questo nel caso in cui sia necessario fare uso di Internet per risolvere il problema), poi premere Invio;
  3. Il computer si avvierà di conseguenza in modalità provvisoria.

Per iniziare in modalità provvisoria su un Mac occorre:

  1. Accendere o riavviare il computer. Durante l’avvio, tenere premuto il tasto Maiusc prima che appaia il logo Apple. Una volta visualizzato il logo, si può rilasciare il tasto Maiusc;
  2. Il computer si avvia nella modalità provvisoria.

Cosa fare una volta in modalità provvisoria

Alcuni problemi possono essere risolti abbastanza facilmente facendo uso della modalità provvisoria, mentre altri potrebbero rivelarsi più di una sfida.

Se è possibile che sia un malware a danneggiare il proprio computer, si può eseguire facilmente un’applicazione antivirus per provare a rimuoverlo. Questa attività potrebbe essere difficile da eseguire durante l’esecuzione normale del computer.

Se avete installato di recente un programma e notate che il vostro computer si comporta in modo strano da allora, potete eseguire la modalità provvisoria per disinstallarlo.

Se sospettate che i vostri driver stiano rendendo il sistema instabile, potete fare uso della modalità provvisoria per aggiornarli.

Se avviate in modalità provvisoria e il vostro computer continua a bloccarsi, significa che probabilmente c’è qualcosa che non va nel suo hardware. In questo caso, probabilmente dovrete portarlo da un tecnico di riparazione per ulteriore assistenza.

Una volta che pensate di aver risolto il vostro problema, dovrete uscire dalla modalità provvisoria per testare e vedere se ha funzionato. Per fare ciò, riavviate semplicemente il computer. Quando si riavvia, dovrebbe avviare Windows nella sua modalità operativa normale.

Ti potrebbe interessare anche:


Valentina Bindi

Appassionata della scrittura di articoli, amante della tecnologia ed interessata a tutto quello che ruota attorno al mondo della comunicazione. Scrivo articoli per aiutarvi e consigliarvi nella scelta migliore.

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03951420045 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap