• Home
  • Come
  • Come migliorare la privacy su iPhone
Come migliorare la privacy su iPhone

Come migliorare la privacy su iPhone?

Gli smartphone sono diventati ormai oggetti imprescindibili per la nostra vita quotidiana. Non sono solo utili e fondamentali per la nostra comunicazione telefonica, ma anche per quella scritta, grazie ai vari sistemi di messaggistica e alle mail.

Per questi motivi, ma anche perchè sugli smartphone conserviamo immagini e svariati altri tipi di dati, diventa di fondamentale importanza aumentare al massimo la sicurezza e tutelare al meglio la nostra privacy.

Sono tanti gli hacker e i cyber criminali in grado di rubare in tutta facilità i dati custoditi sui nostri smartphone; sta a noi rendergli la vita difficile e trovare i modi di proteggere la nostra sfera privata, conservata in quei piccoli dispositivi tecnologici che portiamo quotidianamente in tasca.

Nonostante ci siano alcuni parametri di privacy che ogni smartphone, di qualunque marca esso sia, deve rispettare, ci sono poi dei modi peculiari per migliorare la sicurezza del nostri telefono, a seconda se esso sia un Android o un iPhone.

In questo articolo andrò ad esporvi alcuni modi e passaggi per poter migliorare la privacy sul vostro iPhone.
Capirete in modo semplice come migliorare la privacy su iPhone e potrete così stare tranquilli che i vostri dati saranno maggiormente al sicuro.

Migliorare la privacy attraverso l’inizializzazione dei dati

Può succedere che il nostri iPhone vada perso o, peggio ancora, venga rubato. Uno dei modi più semplici da attivare per migliorare il grado di privacy del nostro iPhone e utilizzare la funzione “Inizializzazione dati“.
Questa funzione fa sì che i dati archiviati nella memoria dell’iPhone si autodistruggano non appena qualcuno sbagli il codice di sblocco dello smartphone per 10 volte di seguito.

Come avrete intuito per attivare questa funzione è necessario attivare anche il codice di sblocco del dispositivo, azione che potete compiere semplicemente dalla sezione “Impostazioni” e poi “Touch ID e codice“.
Sempre da “Touch ID e Codice” potrete attivare l'”Inizializzazione dati” e attivarla.
Potrete quindi stare tranquilli che nel caso il vostro iPhone capiti in mani sbagliate, con questa funzione i vostri dati andranno cancellati e non potranno essere rubati in alcun modo.

Migliorare la privacy limitando l’accesso alla schermata di blocco

Forse non salta subito all’occhio, ma anche quando è bloccato il nostro iPhone può comunque esporre la nostra privacy a determinati rischi.
Questo a causa delle svariate app e notifiche che sono visibili dalla cosiddetta schermata di blocco (ad esempio Siri, WhatsApp, mail, etc…).

iOS ci permette però comunque di limitare l’accesso alla schermata di blocco grazie ad una specifica sezione nelle “Impostazioni“.
Andando ad agire in questo modo potrete decidere quali informazioni far apparire e consentire nella schermata di blocco. Vediamo come fare.

Andate in “Impostazioni” e aprite nuovamente l’area denominata “Touch ID e Codice“. Scorrete fino alla voce “Consenti accesso se bloccato” e dal menù che compare andate a selezionare una per una le app che hanno possibilità di accedere alle informazioni e ai dati dell’iPhone anche se bloccato.
Disattivandone l’interruttore potrete dare una protezione in più alla vostra privacy.

Migliorare la privacy disattivando la geolocalizzazione

Spesso quando si pensa alla protezione della privacy legata al mondo degli smartphone viene subito in mente la cosiddetta “Localizzazione“.

In effetti uno dei modi per migliorare la sicurezza dell’iPhone può essere proprio quello di disattivare la localizzazione, in modo da limitare i dati che tramite GPS possono essere condivisi con altri utenti.

Per disattivare la localizzazione andate ancora una volta nelle “Impostazioni“, quindi in “Privacy” e infine in “Localizzazione“.

Da questa sezione potrete scegliere a quali App consentire di sfruttare la localizzazione e a quali servizi consentire l’accesso alla localizzazione tramite GPS per restituirci informazioni mirate.
Nello specifico per limitare o meno alcuni servizi dovrete scorrere fino alla voce “Servizi di sistema“. Se invece, in modo notevolmente più semplice, volete disattivare in toto la localizzazione vi basterà spegnere l’interruttore della “Localizzazione” nella parte iniziale della schermata.

Migliorare la privacy tramite l’Autenticazione avanzata

Sono sicuro che molti di voi, per proteggere l’accesso al proprio iPhone, utilizzi un codice di sblocco, quasi sempre composto però da sole quattro cifre.
Come potrete immaginare, un codice composto da soli quattro cifre espone comunque l’iPhone ad alcuni rischi. Perchè quindi non impostare un codice più lungo? Magari di otto cifre o, anche meglio, un codice alfanumerico (composto da cifre, numeri e simboli)?

iPhone ci da la possibilità di scegliere queste opzioni e di attivarle in modo molto semplice e veloce. Vediamo come.

Indovinate un po’? Andate di nuovo nella sezione “Impostazioni” del vostro smartphone e cercate la voce “Touch ID e codice“. Dal menù di questa area scegliete “Cambia codice“, inserite il vostro codice vecchio già attivo e quindi cliccate su “Opzioni codice“.
Da qui potrete scegliere se e quale codice numerico più lungo o codice alfanumerico attivare per rendere difficile la vita a chiunque volesse accedere al vostro telefono.

Come migliorare la privacy limitando il tracciamento pubblicitario

Esiste un ulteriore modo per migliorare la privacy del vostro iPhone e consiste nel limitare il tracciamento pubblicitario, cui tutti, ahimè, siamo sottoposti.

Per limitare il tracciamento pubblicitario su iPhone andate su “Impostazioni” e poi su “Privacy“. Scorrete in basso fino a trovare la voce “Pubblicità” e attivate l’opzione “Limita raccolta dati“. In questo modo limiterete la condivisione di alcuni vostri dati utili ai tracciamenti pubblicitari con i grandi “big player” del mercato.

Anche in questa semplice maniera saprete di avere reso maggiormente sicuro il vostro iPhone e aver dato maggior tutela alla vostra privacy.

In questo breve articolo abbiamo visto cinque metodi semplici e veloci per tutelare maggiormente la privacy dei tanti dati conservati sul vostro iPhone. Esistono però anche metodi più complessi. Quelli che vi ho proposto sono però i più semplici e immediati da attivare, tutti semplicemente accedendo alla sezione “Impostazioni” dell‘iPhone e in grado di offrire maggior sicurezza al vostro iPhone in un batter d’occhio.

Sperò di avervi spiegato in modo chiaro come migliorare la privacy su iPhone in modo da poter stare certi di conservare al sicuro i tanti dati conservati sullo smartphone e cui sono sicuro voi tenete molto. Alla prossima!

Ti potrebbe interessare anche:

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03951420045 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap