• Home
  • Come
  • Come vedere le ore di gioco su Xbox Series X
Come vedere le ore di gioco su Xbox Series X

Come vedere le ore di gioco su Xbox Series X?

A chi non piace giocare per tanto tempo ai videogiochi? Penso a poche persone in generale, motivo per cui le ore che passano e il tempo di per sé diventano relative. Tanti studi hanno rilevato come il giocare troppo a lungo possa nuocere alla salute, è proprio per questo che è importante farlo nel giusto modo.

In questa guida vogliamo cercare di spiegare a tutti quelli che giocano, ma anche ai genitori di bambini e ragazzi, quante sono le ore al giorno o alla settimana che si possono dedicare al videogioco e, quindi, come trovare un buon compromesso al fine di non eccedere.

Bambini e videogiochi: quanto tempo?

Quando si gioca all’Xbox, diventa importante prestare attenzione a tutti i foglietti informativi della propria console o dei videogiochi. Sapete per quale motivo? È semplice, perché al suo interno ci sono delle indicazioni che riguardano le ore di gioco rispetto anche all’età giusta per far giocare un bambino ai videogiochi.

A tal proposito, esiste una metodologia al fine di far approcciare in modo graduale i bambini ai videogiochi, per cui, se ci addentriamo all’interno della questione che riguarda i videogiochi, ci rendiamo conto che servono regole sugli orari.

Queste non sono solo dicerie, perché è stato fatto proprio uno studio pubblicato nel 2014, dove si analizza come il tempo trascorso a giocare con i videogiochi rappresenta un cambiamento importante in positivo o anche un modello psicosociale negativo, questo è stato fatto analizzando bambini dai 10 ai 15 anni.

Studio sui bambini e videogiochi

Questo studio ha reso noto come l’incidenza dei videogiochi che porti a dei veri disturbi psicologici e relazionali sia poco reale, anche se va tenuta lo stesso in considerazione. I risultati finali che riguardano l’analisi del campione sono questi:

  • Con 1 ora al giorno di videogioco è stato riscontrato che sussistono effetti positivi sulle abitudini prosociali;
  • Oltre 3 ore al giorno gli effetti sono gli opposti;
  • Con un uso tra 1 e 3 ore al giorno non sussistono proprio effetti (positivi o negativi).

La linea può cambiare e concedere anche nel weekend un utilizzo più prolungato (si vedano due ore ad esempio) al fine di riuscire a raggiungere un totale settimanale pari a 9 ore. Le nove ore sono la soglia consigliata da tanti degli studi effettuati. Infatti, se si gioca un’ora al giorno fino ai 12/15 anni sembrerà una limitazione, ma in realtà è importante da applicare, vista l’elevata incidenza del videogioco all’interno della vita sociale dei giovani.

Cosa fare nel caso di troppe ore di gioco?

Se da un lato ci sono psicologi e scienziati che consigliano di non far fare troppo ore di videogiochi ai bambini, dall’altro, però, è anche vero che i bambini possono averne bisogno. L’importante è sapersi gestire tempo e spazio da dedicare anche alle altre attività.

Per esempio, nelle ore libere dallo studio o da altri doveri è opportuno inserire stimoli diversi soprattutto nei primi anni di vita e quindi di non focalizzare l’attenzione solo su di un unico hobby. Le attività sportive o artistiche, ma anche un’uscita tra amici devono sempre avere peso equivalente al tempo passato con videogiochi nella vita e nella crescita di un ragazzino.

Se si lascia che nei primi anni di vita, gli schermi (TV e smartphone), siano protagonisti proprio della vita non è un bene. I videogiochi sono sicuramente un momento di svago, magari anche di lavoro se viene pensata in prospettiva futura. Si pensi ad esempio a tutti gli sviluppatori di videogiochi, concept artist e altre carriere simili, ma non deve diventare il tutto di un individuo.

Quanto tempo per adolescenti ai videogiochi?

Nel momento in cui un ragazzo passa l’età dei 15 anni cosa occorre fare? In tal caso, non ci sono proprio delle regole fisse, ma occorre comunque essere responsabili e seri.

Se sin dalla prima età vi è stata una gestione regolamentata da parte dell’uso del videogioco, allora sarà un po’ più facile riuscire a far aumentare in modo progressivo le ore di gioco senza però arrivare agli eccessi.

Basti pensare che le ore passate a giocare ai videogiochi come Fortnite Battle Royale sono veramente relative, nel senso che, un’ora al giorno di gioco equivale all’incirca a 4 o 5 partite a Fortnite.

Per cui, sembra poco, perché si pensa solo che si tratta di un’ora di gioco, ma in realtà basta e avanza.
Anche perché, con l’avanzare dell’età e della maturità anche dell’individuo, si possono concedere più ore, ma sempre bilanciate con il resto delle attività quotidiane.

Nel momento in cui si diventa adulti, allora, è difficile riuscire a dare dei tempi sistematici per giocare. Perché questo dipenderà sicuramente da impegni, dalle cose da fare a casa, i doveri familiari.

Diventerà  tutto un quotidiano che ridimensiona spazio e tempo, con pochissimo spazio per il gioco, a meno che non si tratti di persone che come hobby passano il loro tempo a giocare.

È molto importante poter precisare che la vita di ogni singola persona è diversa, per cui, non per forza occorre seguire queste regole per giocare. L’importante è che, come risultato anche degli studi, i bambini non passino tutto il loro tempo libero davanti agli schermi.

Come vedere le ore di gioco su Xbox?

All’interno della propria console Xbox Series X è possibile riuscire a vedere il tempo di gioco. Basta premere il pulsante Xbox dal joypad e aprire il Pannello, poi occorre selezionare Attività di gioco > Tutti gli obiettivi. Dopo, selezionate un gioco e di conseguenza scegliete la voce Statistiche e vedrete le ore.

Invece, all’interno della pagina Web, quindi, per riuscire a vedere il tempo di gioco dovete fare l’accesso all’indirizzo account.xbox.com., poi, selezionate gamerpic (in alto a destra), dopodiché selezionate Profilo Xbox > Obiettivi e scegliete un gioco, dopo aver fatto questo dovete scegliere di nuovo Obiettivi.

Riuscirete a visualizzare tutti i minuti di gioco, li trovate tra le statistiche visualizzate.

Ti potrebbe interessare anche:


Valentina Bindi

Appassionata della scrittura di articoli, amante della tecnologia ed interessata a tutto quello che ruota attorno al mondo della comunicazione. Scrivo articoli per aiutarvi e consigliarvi nella scelta migliore.

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03951420045 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap