Beats Studio Buds

Beats Studio Buds

Beats Studio Buds, recensione e prezzo.

Leggi la recensione completa di Beats Studio Buds, scopri tutte le caratteristiche, le funzioni, i pro ed i contro ed il prezzo di questo modello di aspirapolvere.

INDICE:

Cosa sono?

Le Beats Studio Buds solo delle cuffie auricolari con numerose funzioni e tecnologie a cominciare dalla connettività wireless (senza fili) e dalla cancellazione del rumore attiva.

Sono prodotte dalla famosa casa di produzione con sede in California e facente parte del gruppo Apple.

Più precisamente si tratta di cuffie con tecnologia in ear la quale prevede l’inserimento di un gommino all’interno del canale uditivo.

Implemento numerose funzioni e tecnologie fra le quali si possono trovare la cancellazione del rumore attiva, la connettività wireless e la compatibilità con i principali protocolli di trasmissione audio ad alta qualità disponibili nei dispositivi mobile di ultima generazione.

Naturalmente non sono tutto fumo e niente arrosto e la stessa Apple afferma che lo scopo principale delle cuffie sia quello di fornire un’esperienza audio di qualità superiore.

Scopri le
Migliori cuffie wireless

Come funzionano?

Generalmente le cuffie auricolari senza fili funzionano sfruttando un protocollo chiamato Bluetooth per la connessione con lo smartphone o con altri dispositivi di fonte sonora.

Le Beats Studio Buds non sono da meno tuttavia implemento altri protocolli di comunicazione audio avanzata così da ottenere la migliore esperienza sonora possibile.

Andando con ordine, non si tratta di semplici cuffie senza fili, ma di auricolari true wireless. Ciò significa che sono assolutamente senza fili e ognuno dei due auricolari è indipendente dall’altro.

Esse risiedono in una confezione con lo stesso stile del logo Beats la quale è dotata di batteria come gli auricolari (disponibile anche in altre colorazioni: bianca e nera).

Ogni volta che sono riposti al suo interno si disattivano automaticamente ed entrano in carica attraverso due contatti nascosti. Perciò non è prevista la carica degli auricolari singolarmente, ma della piccola scatoletta che le contiene.

Al contrario, quando vengono estratte dalla confezione e posizionate nell’orecchio si attivano automaticamente e si connettono senza alcuna operazione manuale all’ultimo dispositivo memorizzato, il quale deve naturalmente essere nelle vicinanze.

L’accoppiamento e la sincronizzazione fra i due auricolari avviene sempre in modo automatizzato una volta estratti dalla confezione e questo tipo di tecnologia prende proprio il nome di true wireless poiché, come dicono le due parole, sono davvero senza fili.

Auricolari Beats Studio Buds

Caratteristiche.

Le Beats Studio Buds sono auricolari che, sulla carta, presentano numerose funzioni. A cominciare dalla connettività true wireless appena descritta.

Seppur non sia propriamente una funzionalità, ad oggi sono disponibili così tanti auricolari a basso costo che la qualità sonora non è più uno standard quanto più una funzione aggiuntiva.

Apple stessa specifica in primis come il principale obiettivo di questi auricolari sia regalare un’esperienza di ascolto unica, con un suono potente e preciso ma mai stancante.

Sarà ogni volta una gara fra chi si stanca prima: pur essendo piccoli e leggeri, gli auricolari dispongono di una batteria tale da permettere loro di funzionare fino a 8 ore ininterrottamente.

Anche sotto questo punto di vista c’è stata un’ingegnerizzazione a dovere: una volta scariche è possibile riporle nella loro confezione e attivare la funzionalità fast fuel, la quale consentirebbe agli auricolari di guadagnare un’altra ora di autonomia in appena 5 minuti.

Normalmente la base di ricarica consente agli auricolari di arrivare a 24 ore di funzionamento.

Seppur prodotte da Beats, sotto il diretto controllo della casa di Cupertino, le cuffie sono compatibili sia con iOS (nel quale è possibile attivare il controllo vocale con Siri) sia con i dispositivi Android.

Sono disponibili dei diversi gommini che differiscono in dimensione (S, M e L) così che gli auricolari risultino comodi in ogni tipo di orecchio, mentre il connettore di ricarica è di tipo C.

Tecnologie e funzionalità.

Le cuffie, come precedentemente accennato, implementano i migliori protocolli per il trasferimento sonoro via Bluetooth.

Essendo delle cuffie wireless, la comunicazione fra il dispositivo di fonte sonora e gli auricolari deve essere digitale, come previsto dalla connettività Bluetooth.

Perciò il chip audio per la decodifica presente nello smartphone non sarà usato, piuttosto è presente un piccolo circuito con DAC (convertitore digitale-analogico) negli auricolari stessi.

Ciò implica che tutti i dati relativi alla traccia debbano essere trasmessi in digitale, impattando pesantemente sul bitrate e sulla qualità complessiva della traccia.

Lo standard di comunicazione audio è AAC, il quale consente un bitrate massimo di 256 Kbps, mentre la tecnologia Bluetooth usata è di classe 1, ossia la più potente disponibile: utilizza una potenza di trasmissiva di 100 mW, la quale consente al segnale di espandersi fino a 100 metri in campo aperto.

Queste due tecniche messe assieme consentono un’esperienza audio senza interruzione grazie a una connessione affidabile e stabile.

Altra funzionalità peculiare di queste cuffie in-ear di Beats è la presenza della cancellazione attiva del rumore, chiamata ANC (Active Noise Cancellation).

Il suo funzionamento è semplice quanto efficace: esternamente in ognuno degli auricolari è presente un piccolo microfono utile alla rilevazione del rumore ambientale.

Essendo il rumore un’onda sonora che segue una certa frequenza, riproducendo un suono con onda contraria si annulla il rumore.

Chiaramente funziona molto bene con rumori continui e costanti (il fruscio dell’aria, il rumore di un motore o il brusio di una mensa).

Cuffie Beats Studio Buds

Vantaggi e svantaggi.

Fra i vantaggi di questi auricolari si possono delineare numerose caratteristiche.

Tralasciando tutte le funzionalità che si possono ottenere anche da altri prodotti concorrenti, un vantaggio netto consiste nella comodità di utilizzo.

Gli auricolari true wireless, specie quando in-ear, fanno sempre un po’ a botte con i canali uditivi dell’orecchio: spesso quando sono inserite tendono a creare una sensazione di pressione interna, molto fastidiosa, oppure potrebbero pesare sulla parte esterna dell’orecchio e, dopo poco tempo, fare male. Non è il caso di queste cuffie, molto leggere e confortevoli.

La qualità sonora è sicuramente un altro vantaggio; seppur il protocollo di trasmissione Bluetooth usato (AAC) non sia fra i migliori, l’elaborazione effettuata è ottima; il risultato è un suono dettagliato, pieno e definito, sia nelle frequenze alte sia in quelle basse. La connessione, poi, è una colonna di cemento come solidità e affidabilità.

Altro vantaggio consiste nella velocità di accoppiamento con i dispositivi, davvero impressionante, come la possibilità di individuare la loro posizione nel caso fossero disperse sotto qualche cuscino.

Per quanto riguarda gli svantaggi, il primo degno di nota è l’utilizzo dello standard AAC piuttosto dell’aptX HD, che consente di arrivare fino a 576 Kbps di bitrate o dell’LDAC, il quale permette di avere un bitrate che sfiora il Mbps.

Non è compatibile la connessione multipoint, ossia non è possibile connettere gli auricolari a più dispositivi contemporaneamente.

Design.

Le loro forme sono puramente funzionali alla comodità e al comfort d’indossabilità, a differenza di altri marchi o prodotti che mettono in secondo piano tale caratteristica pur di donare agli auricolari un design accattivante e distintivo.

In particolar modo è notevole come siano molto piccole, decisamente più minute rispetto ad altri prodotti della stessa categoria e con la medesima durata di batteria.

Unito al fatto che la tecnologia audio prevede due membrane sul driver, è notevole come l’ingegnerizzazione sia riuscita a inserire il tutto in uno spazio così ristretto.

In ognuno dei due auricolari è presente l’iconica b rappresentativa del marchio Beats. La confezione di ricarica non è da meno ed entrambi possono essere forniti in tre colorazioni differenti: rossi, neri e bianchi.

Prezzo.

Puoi acquistarle ad un prezzo di 149,95 €

Opinioni degli utenti.

Le opinioni e le recensioni disponibili, sia amatoriali che da professionisti, denotano come seppur non sia presente lo standard trasmissivo LDAC il suono sia piacevole e avvolgente.

Sicuramente si tratta delle migliori cuffie true wireless prodotte da Beats, le quali suonano in modo nettamente diverso da tutti i prodotti del marchio dal logo rosso, ossia più equilibrato e meno tendente al “boom bass”.

Bassi che comunque sono potenti e ben definiti, grazie anche alla tecnologia in-ear che consente un isolamento totale dall’ambiente esterno.

La tecnologia di cancellazione del rumore attiva funziona molto bene, tanto da riuscire ad isolare l’ambiente esterno non solo con rumori bassi e continui ma anche in situazioni di estrema variabilità sonora.

La durata della batteria, grande pecca di numerosi altri prodotti, è in linea con quanto dichiarato da Beats e la funzione fast fuel è forse una fra le più comode presenti in questi auricolari acquistabili a 149,95 € .

Scopri anche le
Migliori cuffie cancellazione rumore

Domande degli utenti:

Quanto costano le Beats Studio Buds?

Il costo varia in funzione di eventuali offerte attive. Per scoprire il miglior prezzo online leggi: prezzi e offerte.

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03869390041 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap