Echo Sub

Echo Sub

Echo Sub, caratteristiche, recensione e prezzo.

L’implementazione di dispositivi elettronici intelligenti all’interno della propria casa è in continua ascesa. Sebbene l’utilizzo di assistenti vocali tramite smartphone oppure smart Tv garantisca delle buone prestazioni, è negli speaker dedicati che si riescono a ottenere le performance migliori.

Tra i prodotti che si stanno facendo largo nel cuore degli appassionati di smart speaker figura sicuramente Echo Sub, dispositivo dedicato al comparto audio che può essere utilizzato sia per ascoltare musica che di rispondere alle domande poste all’assistente vocale, offrendo un vero e proprio impianto HiFi.

Prodotto da mamma Amazon, l’Echo Sub si rivolge a tutti coloro che hanno il desiderio di ricreare in ufficio oppure tra le mura domestiche, un impianto audio intelligente con cui interagire quotidianamente. Come vedremo nelle prossime righe, l’Echo Sub, può adattarsi perfettamente ad altri speaker e integrare assistenti vocali Amazon.

A un costo particolarmente contenuto e con un consumo eccellente, gli Echo Sub cercano di conquistarsi un mercato parecchio saturo, ci riusciranno?

INDICE:

Che cos’è e a cosa serve?

Non tutti conoscono i prodotti Amazon e spesso ci si potrebbe confondere con dispositivi simili a questo Echo Sub, come per esempio con l’Echo Dot. Sebbene appartengano alla stessa famiglia, non hanno le medesime funzionalità e potenzialità.

Quando si acquista un Echo Sub, come è facile dedurre dalla nomenclatura, si sceglie un subwoofer realizzato per incrementare la potenza dei bassi e migliorare la qualità sonora generale dei dispositivi Amazon Echo.

Echo Sub, quindi, si integra perfettamente con gli altri dispositivi Echo per potenziarne le qualità sonore e consentire un utilizzo più confortevole dell’assistente vocale al suo interno. Lo scopo di questo prodotto non è solo quello di incrementare le potenzialità dei dispositivi Echo, ma aggiunge delle tecnologie molto utili per consentire all’utente finale di sfruttare al 100% i software più comuni per la domotica e l’informazione.

Si potranno porre domande con maggiore coefficiente di difficoltà e ottenere risposte più indicate all’argomento trattato.

Scopri il miglior Amazon Echo.

Le funzionalità principali

Per avere un’idea più chiara delle potenzialità dell’Echo Sub è indispensabile analizzare quelle che sono le sue funzionalità principali.

Prima di tutto è indispensabile collegarlo a un altro dispositivo Echo per capire veramente se questo riesca a incrementare le prestazioni oppure no. Noi lo abbiamo provato in accoppiata con un Echo Plus in modalità wireless e dobbiamo ammettere che il risultato è eccellente.

I due dispositivi si abbinano come un sistema 2.1 e offrono un equilibrio perfetto tra bassi e alti, condizione precedentemente non presente con il singolo Echo Plus.

Per avere un target di riferimento di fascia più economica, lo abbiamo abbinato poi a un Echo Dot, anche in questo caso, la qualità audio ha avuto un netto miglioramento.

Ma oltre al comparto audio, l’Echo Sub si mette in mostra con un’ottima funzionalità di integrazione con gli assistenti vocali. Sebbene di default sia consigliabile utilizzare l’assistente di casa Amazon, con Google Home è possibile sfruttare anche le capacità di ricerca di Google Assistant, ma non è semplice l’installazione.

Scopri l’Amazon Echo 4

Come si configura?

Quando si acquista un Echo Sub, data la sua natura di subwoofer, è indispensabile configurarlo sia per abbinarlo a un altro dispositivo sia per utilizzare al meglio Alexa.

La configurazione è molto semplice, ma bisogna fare attenzione che tutti gli elementi che devono interfacciarsi siano collegati nel modo corretto.

Prima di effettuare la configurazione è molto importante assicurarsi che il dispositivo Echo, con cui effettuare l’abbinamento, sia supportato e che sia collegato al proprio account Amazon e allo stesso tempo sia online nell’applicazione Alexa su smartphone.

Preso atto di ciò è opportuno posizionare l’Echo Sub sul pavimento nello stesso ambiente in cui è presente il dispositivo Echo da abbinare.

Aprendo l’App Alexa e selezionando la voce Altro, bisogna premere su Aggiungi dispositivo. Compariranno diverse voci, ma è necessario selezionare prima Amazon Echo e subito dopo Echo Sub. A questo punto si collegherà e si avvierà la configurazione guidata di Amazon.

Scopri l’Echo Dot 4

Caratteristiche tecniche.

Le funzionalità e la configurazione non danno veramente l’idea di quali siano le specifiche tecniche di questo prodotto. Vediamo cosa ci mostra la scheda tecnica e la dotazione.

Partiamo dalle dimensioni, l’Echo Sub presenta una grandezza di 20.2 x 21 centimetri, evidenziando come sia un subwoofer compatto, ma sicuramente non troppo piccolo, munendosi di un peso di 4.2 Kg.

Al suo interno presenta una scheda di rete con standard WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, che gestisce in modo ottimale sia le frequenze a 2,4 GHz che a 5 GHz.

La struttura si caratterizza per una cassa chiusa da 4 litri con amplificatore di classe D da ben 100W e un woofer downfiring da 152 mm. Abbiamo riscontrato una risposta a bassa frequenza di 30 Hz, circa -6dB, con una frequenza di crossover variabile tra 50-200 Hz.

Il dispositivo è alimentato da un tradizionale alimentatore da 100-240 V, con il canonico ingresso da 50-60 Hz.

Essendo un prodotto complementare ha la necessità di rispettare dei requisiti minimi, in questo caso identificabili con l’app di Alexa, sia questa utilizzata da smartphone oppure da browser desktop.

Dimensioni202 x 210 mm
Peso4,2 kg
Le dimensioni e il peso effettivi potrebbero variare in base al processo di fabbricazione.
AudioCassa chiusa da 4 L con woofer downfiring da 152 mm e amplificatore di classe D da 100 W.
Risposta a bassa frequenza30 Hz (-6 dB)
Frequenza di crossoverFiltro passa-basso adattibile da 50 Hz-200 Hz
AlimentazioneCommutazione automatica da 100-240 V, ingresso universale da 50-60 Hz
Wi-FiIl Wi-Fi dual-band è compatibile con reti 802.11 a/b/g/n da 2,4 e 5 GHz. Non compatibile con reti Wi-Fi ad-hoc (o peer-to-peer).
App AlexaL’App Alexa è compatibile con i dispositivi Fire OS, Android e iOS.
AccessibilitàL’App Alexa e i dispositivi con integrazione Alexa includono numerose funzionalità di accessibilità per gli utenti con problemi di vista, udito, mobilità e linguaggio.

Vantaggi e svantaggi.

Uno dei punti di forza di questo Echo Sub è la facilità di configurazione, in pochi secondi sarà possibile abbinarlo al proprio dispositivo Echo casalingo.

Come è facile immaginare, altro vantaggio è la qualità dell’audio. Echo Sub nasce con lo scopo di migliorare i bassi e l’interazione con Alexa.

A questi benefici si aggiungono anche un bellissimo design, particolarmente elegante, oltre che un rapporto qualità-prezzo eccellente.

Di contro invece c’è la problematica dell’associazione ai soli dispositivi Amazon Echo. Non si potranno collegare altri speaker di terze parti.

Grande pecca si riscontra anche nell’impossibilità di utilizzare il multi-room, funzione molto interessante per chi ha più dispositivi Echo nei propri ambienti casalinghi oppure in ufficio.

Altri due contro rilevanti sono il non supporto alla tecnologia Bluetooth e l’impossibilità di riprodurre audio da fonti video.

Prezzo.

Puoi acquistare l’Echo Sub comodamente online al prezzo di 129,99 €.

Opinione degli utenti

Per avere una panoramica più ampia delle potenzialità di questo Echo Sub, oltre all’analisi prettamente tecnica, è interessante confrontare i feedback degli utenti che hanno utilizzato e utilizzano ancora ora questo prodotto Amazon.

Gli utenti più attenti al design e alla qualità dell’audio hanno espresso delle opinioni estremamente positive. Sebbene l’estetica di questo Echo Sub sia particolarmente curata, non necessita di un investimento proibitivo per essere acquistato.

Sicuramente l’aspetto audio lo rendo un ottimo prodotto, capace di migliorare i bassi nella riproduzione musicale e di valorizzare gli alti quando si richiama Alexa.

Chi lo ha acquistato invece, per le pure potenzialità tecniche è rimasto leggermente deluso. L’impossibilità di utilizzare una connessione Bluetooth e soprattutto la mancanza di un sistema di supporto per il multi-room, lo rendono ottimo per tutto, ma non per chi ha diversi dispositivi Echo in casa.

La sua missione è quella di essere collegato a un prodotto Echo e di valorizzarlo al massimo, ci riesce benissimo, ma per il resto della casa è meglio acquistarne altri.


Federica

Da sempre appassionata di tecnologia applicata alla casa, ho deciso di creare questo sito per formare, informare e consigliare altre persone su questo mondo. Spero che i miei consigli vi siano utili e se aveste suggerimenti da lasciarmi sono sempre ben accetti!

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03951420045 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap