Apple Watch Series 7

Apple Watch Series 7, caratteristiche, recensione e prezzo.

Leggi la recensione completa di Apple Watch Series 7, scopri tutte le caratteristiche, i pro ed i contro ed il prezzo di questo smartphone di ultima generazione.

La grande attesa è finalmente terminata, dal 15 Ottobre inizia ufficialmente la produzione dell’attesissimo Apple Watch Series 7 e le prime impressioni e recensioni ricevute, per di più da oltre oceano, sembrano proprio profilare un prodotto destinato a restare nella storia della casa di Cupertino.

Maggiori funzionalità, maggiore maneggevolezza, maggiore comodità, tutto sembra essere stato studiato nei dettagli per consegnare al pubblico un prodotto in grado di soddisfare tutte le esigenze della vita quotidiana in maniera semplice e affidabile.

E in tal senso bisogna anche dire come siano state del tutto sconfessate le opinioni sommarie basate sui leak che vedevano nella Series 7 null’altro che una prosecuzione della serie precedente con l’aggiunta di pochi e irrilevanti dettagli.

La verità, invece, è che questo nuovo Apple Watch Series 7 presenta innumerevoli innovazioni che ne semplificano e ne potenziano ulteriormente l’utilizzo.

Bando ai preamboli quindi andiamo a vedere nel dettaglio questo fantastico dispositivo.

INDICE:

Caratteristiche tecniche.

Definire come piccoli dettagli i cambiamenti apportati dalla casa di Cupertino per il suo Apple Watch Series 7 sarebbe riduttivo per dire poco, ci troviamo difatti davanti a un dispositivo che pur riprendendo alcuni elementi della generazione precedente, se ne differenzia per dei bordi estremamente più sottili e soprattutto per un schermo decisamente più ampio di circa il 20%.

E a proposito del display, è chiaramente un Retina Always On con un livello di luminosità tale, come andremo a vedere dopo in dettaglio, capace di restituire una visione d’insieme davvero notevole.

Cassa disponibile in due versioni differenti rispettivamente da 41 millimetri e 45 millimetri. Ovviamente è presente anche un’adeguata protezione del cristallo che nello specifico si configura come uno spessore pari al doppio del modello precedente. Qualora poi ancora non dovesse bastare, è presente una certificazione IP6X contro polvere e acqua.

Se però l’estetica ha certamente una sua importanza, altrettanto la ha tutto ciò che riguarda le funzionalità interne. A tal riguardo la casa di Cupertino ha decido di optare per una radicale ottimizzazione che coinvolge, ad esempio, il sistema di immissione caratteri e scrittura.

Per renderla possibile ha deciso di munire l’Apple Watch di una tastiera qwerty completamente rinnovata e pienamente compatibile con la scrittura tramite QuickPatch o dito.

Decisamente migliorato anche il sistema di predizione delle parole che grazie alla funzione di machine learning on device consente una scrittura nettamente più veloce e accurata in pressoché tutte le condizioni possibili.

Una delle novità più importanti è certamente quella che coinvolge il chipset interno. Il nuovissimo S7 System in Package, infatti, ha una velocità del 20% maggiore rispetto alla Serie 6.

Infine abbiamo l’autonomia. Tasto quanto mai dolente quando si parla di smartwatch, ma non in questo caso. L’Apple Watch Series 7, infatti, garantisce sino a 18 ore operative continuative con un conseguente incremento del 33% rispetto alla Serie 6.

E fortuna che si parlava di un prodotto già nato vecchio!

Dettagli tecnici:

Larghezza41mm, 45mm
Spessore10.7mm
Peso della cassa45mm: 38.8g (Alluminio), 51.5g (Acciaio inossidabile); 41mm: 32.0g (Alluminio), 42.3g (Acciaio inossidabile)
Cosa c’è dentroCassa, Cinturino, Cavo magnetico per la ricarica (1 m)
ConnessioniLTE e UMTS,Wi-Fi 802.11b/g/n 2,4GHz, Bluetooth 5.0
AlimentazioneFino a 18 ore
CinturiniAlcuni cinturini contengono magneti che potrebbero interferire con l’app Bussola di Apple Watch.
CaratteristicheGPS integrato, GNSS,BeiDou, S7 con processore dual-core a 64 bit, chip wireless Apple W3, chip U1 a banda ultra larga, altimetro barometrico, capacità 32 GB, sensore di ossigeno nel sangue, sensore cardiaco ottico, sensore cardiaco elettrico, Accelerometro migliorato fino a 32 forze g, giroscopio migliorato, sensore di luce ambientale, display LTPO OLED Retina Always-On con Force Touch (1000 nit), I modelli in acciaio inossidabile e titanio hanno cristalli frontali in zaffiro, corona digitale con feedback tattile, Altoparlante e microfono di seconda generazione, vetro rinforzato Ion-X, cristallo di zaffiro e ceramica retro, Wi-Fi 802.11b / g / n 2.4GHz, Bluetooth 5.0, Batteria agli ioni di litio ricaricabile incorporata, Fino a 18 ore di durata della batteria, Resistente all’acqua 50 metri, watchOS 8

Leggi anche Apple Watch Series 7 vs SE 2021.

Apple Watch Serie 7

Funzioni.

Com’è facilmente intuibile, l’Apple Watch Series 7 oltre a tutte quelle funzioni che rendono uno smartwatch uno strumento decisamente prezioso nella nostra quotidianità è munito anche di specifiche caratteristiche d’utilizzo portate da Apple a un livello di perfezione e ottimizzazione davvero considerevoli.

Ed ecco quindi, tra le tante, il cardiofrequenzimetro ad esempio. Naturalmente la presenza di tale funzione non è affatto un’esclusiva dell’Apple Watch Series 7, facilmente si può trovare persino negli smartband, tuttavia è proprio nel tocco personale di Apple che tutto trova un senso e ci si trova con un dispositivo capace di un monitoraggio di valori davvero preciso ed efficace.

E medesimo discorso può essere rapportato anche parlando della specifica app ECG o del sensore pulsossimetro.

Qualche parola in più va spesa riguardo l’app ECG. La possibilità di poter realizzare degli elettrocardiogrammi a singola derivazione certamente non lo ponte come uno strumento medico alternativo, però è abbastanza curioso appurare come proprio nel settore medico sia stato provato in anteprima per attestarne l’efficacia e i risultati sono stati più che ottimi.

È una funzionalità quindi particolarmente preziosa che all’occorrenza può anche contribuire a evitare l’aggravamento di determinate condizioni. Decisamente apprezzato è la possibilità di poter tranquillamente esportare i risultati ottenuti in formato PDF per una più rapida consultazione.

Compatibilità con Siri? Presente a livelli di pura eccellenza! Nonostante questa funzione sia stata introdotta per la prima volta nella Serie 4, nell’attuale il grado di ottimizzazione raggiunto è straordinario.

Nuovo Apple Watch, nuove funzionalità e anche nuovo sistema operativo? Più che altro abbiamo un profondo e radicale aggiornamento del sistema watchOS8 che dà il meglio di sé in termini di reattività, affidabilità e consultabilità grazie all’enorme display.

Ogni icona è stata sottoposta a un profondo restyling e il risultato è decisamente piacevole alla vista con immagini più grandi e individuabili persino in condizioni ambientali proibitive.

Oltre a voler monitorare il proprio sonno o il ritmo cardiaco si ha anche voglia magari di fare un bell’esercizio di meditazione o di risveglio muscolare? È possibile grazie all’app Mindfulness contente persino Pilates!

Leggi anche la recensione completa dell’Apple Watch SE 2021.

Prestazioni.

Le prestazioni del nuovo Apple Watch Series 7 sono eccellenti grazie soprattutto al nuovissimo e già citato chipset.

In particolare abbiamo un S7 System in Package (SIP) che consente un incremento del ben 20% in fatto di stabilità e velocità rispetto alla generazione precedente.

Il dato è notevole, soprattutto se si pensa che la Serie 6 era equipaggiata con un Soc SIP già ottimo di suo.

La fluidità del sistema è eccellente, persino durante l’esecuzione delle app più energivore come Mindfulness è davvero difficile riscontrare dei lag o dei rallentamenti generali.

Nota finale che riguarda una componente puramente strutturale del chipset. Il sistema S7 System in Package (SIP) è stato infatti completamente modellato sulle funzionalità di quello precedente, solo che le sue potenzialità sono state portate al massimo grazie a un profondo lavoro d’innovazione e ottimizzazione da parte di Apple.

E si può certamente dire che i risultati si vedono e parlano da soli!

Scopri il miglior caricatore per Apple Watch.

Display.

Parlare del display di questo nuovo Apple Watch Series 7 significa essenzialmente parlare della feature che più ha destato clamore sin da primi leak e il motivo è ben chiaro.

Occorre anche dire che per trovare l’ultima modifica in termini di dimensioni del display in un Apple Watch era necessario risalire al 2018, quando venne lanciata sul mercato la Serie 4.

Si capisce quindi come l’annuncio di un display nettamente migliore di tutti i precedenti avesse scatenato un hype contagioso non solo tra i fan e gli addetti ai lavori, ma anche tra i semplici curiosi.

E le attese non sono state certe deluse. Il display, infatti, è addirittura più grande del 20% rispetto alla Serie 6 e del 50% rispetto alla Serie 3!

Notevoli cambiamenti anche per gli elementi esterni come, ad esempio, i bordi che risultano più sottili del 40% con conseguente effetto ottico di ulteriore ampliamento dello schermo.

Presente, infine, anche la modalità Always On che garantisce una luminosità superiore del 70% e quindi una visibilità e consultabilità eccellente in ogni situazione.

Durata batteria.

Smartband, smartwatch o qualsivoglia dispositivo tecnologico indossabile che possa venire in mente, qual è il loro maggiore punto debole? L’autonomia.

Apple ben conscia di questo fattore ha profuso tutti i suoi sforzi per cercare di ottimizzare al meglio la durata della batteria e far sì che il suo prodotto potesse essere davvero impiegato giornalmente senza dover temere a metà giornata un eventuale spegnimento.

I risultati di questi sforzi? Decisamente positivi, soprattutto se si pensa che l’Apple Watch Series 7 è completamente ricaricabile in appena un’ora e, qualora ci fosse una situazione d’emergenza, in circa 10 minuti si ottiene una carica del 10%, davvero niente male.

A questo punto ci si potrebbe legittimamente chiedere se davvero la durata della batteria sia stata così migliorata come i primi utilizzati hanno sostenuto e per rispondere è sufficiente fornire un solo singolo dato: nel medesimo tempo in cui l’Apple Watch Series 7 ottiene il 100% della carica, l’Apple Watch Serie 6 ne otteneva circa il 60%.

Un incremento tale che lascia davvero poco da commentare.

Come sempre, per poter usufruire della ricarica rapida è necessario utilizzare necessariamente il cavo proprietario fornito, l’unico in grado di porre in atto un aumento della velocità di ricarica del 30%.

Ma per quel che riguarda il discorso autonomia? Come si comporta l’Apple Watch Series 7?

Decisamente bene se si considera che un utilizzo altamente intensivo garantisce tra le 30 e le 36 ore di autonomia, mentre uno medio ne assicura addirittura 48.

Design.

Se si parla di design e styling è ovvio che un brand come Apple sia automaticamente sinonimo di qualità e nel caso dell’Apple Watch Series 7 si può certamente dire che il trend sia stato rispettato in pieno.

Tutto è stato studiato nei minimi dettagli per garantire un’esperienza d’uso straordinaria agli utenti, già a partire dal peso del prodotto.

Pur essendo leggermente superiore rispetto alla Serie 6 a causa delle dimensioni più generose, principalmente del display, la sua maneggevolezza è ottima e usandolo anche continuativamente non si ha mai una sensazione di ingombro o scomodità.

Le cornici presenti sono state sottoposte a una riduzione nello spessore di 1.7 millimetri, dettaglio che unitamente ai bordi leggermente curvi acuisce quella sensazione di spaziosità e ampiezza.

Ma design vuol dire anche stile ed ecco che Apple offre ben due versioni del cinturino tra cui scegliere: uno in pelle e uno in silicone. Tra l’altro occorre anche dire che la versione in pelle è munita di chiusura magnetica e cambio immediato della misura.

Nota finale per la sicurezza. L’Apple Watch Series 7 è fornito di un cristallo a protezione dello schermo di spessore doppio rispetto alla Serie precedente e della certificazione IP6X contro polvere e acqua sino a 50 metri di profondità.

Leggi anche la recensione dell’iPhone 13 Pro.

Pro e contro.

L’Apple Watch Series 7 è un dispositivo molto interessante e i suoi punti di forza riguardano più aspetti.

Sicuramente non si può non nominare l’ampio display. In virtù delle sue dimensioni superiori del 20% rispetto alla serie precedente riesce a garantire una consultabilità ottima in qualunque frangente, inoltre grazie alla modalità Always On si potrà anche godere di una luminosità superiore del 70% con tutto ciò che ne consegue in termini di visualizzazione di elementi.

Un’ulteriore nota di merito va certamente al sistema operativo. Il nuovissimo e performante watchOS8, infatti, consente una reattività forse mai sperimentata prima nei dispositivi indossabili Apple e anche grazie alla perfetta integrazione col chipset riesce a tenere testa alle attività più dispendiose senza la minima traccia di lag.

Infine possiamo citare la batteria. Un ciclo di ricarica rapida effettuato con il cavo proprietario fornito con il prodotto consente di passare dallo 0 al 100% in appena un’ora e lato utente ciò si traduce in uno smartwatch immediatamente pronto all’uso per le sfide della quotidianità.

Per quel che riguarda i lati negativi, invece, ovviamente ci sono ma sono di tale entità da poter essere considerati delle sottigliezze di poco conto.

Tra quei c’è il peso del dispositivo. Essendo aumentate le dimensioni del display principalmente, è naturale come ciò si traduca in un incremento di peso rispetto alla Serie 6, tuttavia si parla di appena una manciata di grammi che non interferiscono assolutamente con l’utilizzo.

Differenze tra modello GPS e GPS + Cellular

Tra il modello GPS e quello GPS + Cellular la differenza maggiore è quella riguardante l’aspetto della connettività.

La versione solo GPS, ad esempio, è fornita solamente di connessione Wi-fi e come tale avrà sempre bisogno di un iPhone con cui interfacciarsi per poter eseguire tutte quelle attività che richiedono un utilizzo leggermente superiore al basico, come i messaggi e/o le chiamate.

Naturalmente il modello solo GPS possiede un’autonomia maggiore non dovendo subire il peso specifico della connessione LTE e gioco forza un costo minore.

Il modello GPS + Cellulare è fornito sia di connessione Wi-fi sia di quella LTE e in quanto tale non richiede un’interfaccia continua con un iPhone, ma può operare tranquillamente in totale autonomia.

Il suo costo è maggiore e la sua autonomia leggermente minore rispetto al fratello solo GPS, però a differenza sua possiede anche il vantaggio di richiedere un iPhone 13 per la configurazione solamente nelle fasi iniziali, una volta configurato sarà del tutto autonomo.

Leggi la recensione del nuovo iPhone 13 mini.

Prezzo:

Apple Watch Series 7 GPS da 41 mm:

  • Color verde: 380,00 €;
  • Color blu abisso: 387,00 €;
  • Color rosso: 387,00 €;
  • Color galassia: 417,12 €;
  • Color mezzanotte: Prezzo non disponibile.

Apple Watch Series 7 GPS da 45 mm:

  • Color rosso: 450,00 €;
  • Color galassia: 430,00 €;
  • Color mezzanotte: 466,50 €.

Apple Watch Series 7 GPS+Cellular da 41 mm:

  • Color verde: 495,00 €;
  • Color azzurro/blu abisso: 539,00 €;
  • Color rosso: 490,00 €;
  • Color galassia: 539,00 €;
  • Color ciliegia scuro: 739,00 €;
  • Color oro: 739,00 €;
  • Color galassia: 713,99 €;
  • Color acciaio inossidabile, argento: 761,99 €;
  • Color mezzanotte: 539,00 €;
  • Color graffite: 739,00 €;
  • Color acciaio inossidabile, graffite: 739,00 €.

Apple Watch Series 7 GPS+Cellular da 45 mm:

  • Color verde: 533,89 €;
  • Color blu: 569,00 €;
  • Color galassia: 431,35 €;
  • Color rosso: 466,50 €.

Scopri anche il miglior smartwatch.

Opinioni degli utenti

Il nuovo Apple Watch Series 7 è entrato in fase di commercializzazione ufficiale il 15 Ottobre, per cui per potere ricevere delle opinioni o recensioni più esaustive occorrerà necessariamente attendere del tempo.

Non sono, però, assolutamente trascurabili le opinioni di coloro che hanno avuto la fortuna di provarlo in anteprima, e si parla nello specifico di redazioni giornalistiche, esperti del settore e youtuber tecnologici, perché attraverso le loro prime impressioni si può cominciare a tracciare un ritratto generale di questo smartwatch.

Di notevole impatto si è rivelato il display e non avrebbe potuto esserne da meno. Molto recensori hanno persino riferito come durante l’utilizzo l’impressione primaria fosse quella di avere a che fare più con uno smartphone che con uno smartwatch, questo perché lo schermo così arioso e spazioso consente un’agilità di manovra davvero poco comune in questa fascia di prodotti.

Ovviamente poi ha stupito nettamente la potenza del chipset interno e la conseguente reattività del sistema operativo.

L’assenza di lag persino durante l’esecuzione di applicazioni pesanti come Mindfulness è certamente un segno di come Apple si sia impegnata a realizzare uno smartwatch destinato davvero a lasciare una traccia importante nel settore.

Naturalmente poi la ricarica rapida ha avuto delle lodi sperticate per l’affidabilità e l’autonomia che consente, lo ribadiamo ancora una volta, sino a 48 ore con un solo ciclo e un utilizzo medio e sino a 36 ore con utilizzo intenso.

Confronto con modello precedente, Apple Watch Series 7 vs Series 6.

Nonostante le prime voci additassero l’Apple Watch Series 7 come una versione abbellita della precedente Serie 6, la realtà è che ci troviamo davanti a due prodotti sì simili ma anche profondamente diversi su alcuni aspetti principali.

Le somiglianze, o sarebbe meglio dire richiami lontani, possono trovarsi nel chipset che nel caso della Serie 7 è stato interamente studiato e progettato su modello di quello fornito con la Serie 6 in modo da aumentarne ulteriormente le performance.

Poi ci sono le differenze e queste, come detto, chiamano in causa diversi componenti. Già dai valori delle dimensioni generali e dal display è possibile capire come si tratti di prodotti diversi, rispettivamente avremo: 40 e 44 millimetri per l’Apple Watch Series 6 e 41 e 45 millimetri per l’Apple Watch Series 7.

Incremento notevole anche della luminosità che nel nuovo smartwatch passa addirittura al 70% in più.

L’Apple Watch Series 7 inoltre possiede una certificazione IP6X che lo pone al riparo di acqua sino a 50 metri di profondità e polvere. Da segnalare anche come, a dispetto del modello precedente, quello nuovo possieda un cristallo di protezione dello schermo di spessore doppio, particolare decisamente utile nel caso di cadute accidentali.

Difformità anche nei valori di ricarica. L’Apple Watch Series 7, infatti, offre all’utente ben il 33% di efficacia in più, il che si traduce in una ricarica completa in circa un’ora di tempo.

Domande degli utenti

Quanto costa l’Apple Watch Series 7?

Il prezzo può variare in funzione delle caratteristiche, della dimensione del quadrante o in base ad eventuali offerte attive. Per scoprire il miglior prezzo online leggi: prezzi e offerte.

Ti potrebbe interessare anche:

Apple Watch Series 7 (GPS) Cassa 41 mm in alluminio verde con Cinturino Sport...Apple Watch 7
439,00 € 380,00 €
Vedi l'Offerta

Federica

Da sempre appassionata di tecnologia applicata alla casa, ho deciso di creare questo sito per formare, informare e consigliare altre persone su questo mondo. Spero che i miei consigli vi siano utili e se aveste suggerimenti da lasciarmi sono sempre ben accetti!

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03951420045 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap