• Home
  • Come
  • Come risparmiare energia e ridurre la bolletta
Come risparmiare energia

Come risparmiare energia e ridurre la bolletta

L’alto consumo dell’energia elettrica è sicuramente il fattore principale che porta, tutti i mesi, delle elevate spese all’interno della propria bolletta. Difatti è il motivo principale che ci porta a trovare degli altri modi per poter risparmiare energia elettrica, anche per avere un impatto positivo sull’ambiente.

Prima di ogni cosa, è necessario sapere la quantità di luce che si consuma. Ma è anche importante sapere tutte le cose a cui dover tenere conto giorno dopo giorno, in modo da apportare piccoli cambiamenti alla routine. In questo modo si vanno a favorire le finanze personali e si contribuisce alla stessa salute del nostro Pianeta.

Per sapere come risparmiare energia elettrica, ecco tutte quante una serie di soluzioni e trucchi per farlo.

Scollegare i dispositivi elettronici che non usi

Come anticipato, il risparmio dell’energia elettrica è una cosa fattibile, ma solo se allo stesso tempo va a braccetto con un cambio repentino delle proprie abitudini in casa. In tal maniera si aiuta ad abbassare il prezzo della bolletta per potersi prendere cura delle proprie finanze.

Una di queste abitudini da prendere è quella di andare a disconnettere tutti i dispositivi che non si utilizzano. Perché? Semplice! Anche se sono spenti, per il semplice fatto che sono collegati alla rete elettrica, consumano energia lo stesso.

Tra tutte le apparecchiature che consumano l’elettricità, anche se spenti, trovate:

  • pc;
  • caricabatterie;
  • console;
  • tv;
  • stereo;
  • tanti altri elettrodomestici.

Oltre a risparmiare energia elettrica in casa, se si scollegano si può evitare anche che si danneggino nel corso del tempo o che siano interessati da dei sovraccarichi elettrici o di sbalzi di tensione.

Scopri anche come leggere la bolletta elettrica.

Usa più luce naturale

La soluzione più efficace è la luce solare. Si tratta di una delle facili risposte alla domanda su come fare per risparmiare elettricità. Se apri le finestre, di sicuro, hai una notevole possibilità che i raggi del sole entrino durante tutto l’arco della giornata, soprattutto nel periodo estivo. In questo modo garantisci l’esclusione dell’accensione di ogni tipo di luce durante il giorno.

Ma non dimenticare che la luce naturale fa anche godere l’aria fresca e fa in modo di renderti calmo. Per cui, se in più unisci la combo dei colori chiari sulle pareti della tua casa, puoi sfruttare di più la luce naturale che entra, dato che così si riflette su tutto lo spazio e lo fa sembrare anche più grande.

Acquista lampadine a LED e risparmio energetico

Le lampadine tradizionali oramai sono in disuso, anche perché consumano sicuramente una maggiore quantità di elettricità e possono essere dannose per l’ambiente.

Ecco che, ad oggi, conviene fare uso dei LED o delle lampadine a risparmio energetico. Il motivo della convenienza è che sicuramente durano più a lungo, emettono molto meno calore, la luce è più nitida, ma soprattutto sono facili da installare e aiutano a risparmiare sulla bolletta della luce.

Scopri il
misuratore di consumi

Utilizzare elettrodomestici che fanno risparmiare energia

Quando vai ad acquistare un dispositivo elettronico, devi accertarti che tra le sue caratteristiche o vantaggi ci sia la certificazione che attesta quale è il suo livello di consumo.

Ad esempio elettrodomestici come la lavatrice, il frigorifero o il condizionatore, tra tutti gli altri, sono quelli che consumano più energia e, per questo è importante che siano di fascia ad alto risparmio.

Anche lo stesso stato delle apparecchiature di cui fai uso ogni giorno è importante. Infatti, non ci deve essere alcuna interruzione di corrente in casa, per questo è necessario che, oltre all’acquisto di dispositivi di qualità, abbiano una manutenzione costante per prevenire eventuali guasti.

Etichetta energetica: a cosa serve

L’etichetta energetica è quella che serve a riportare tutte le caratteristiche e i consumi di energia specifici di un determinato elettrodomestico. Inoltre, è utile perché ti può guidare nella scelta e nell’acquisto dell’elettrodomestico che risulta più adatto alle tue esigenze “energetiche”.

Un ottimo consiglio, al fine di risparmiare energia elettrica, come abbiamo detto, è quello di consultare l’etichetta energetica prima dell’acquisto.

Oramai tutti i Paesi dell’Unione Europea hanno l’obbligo di tenerla esposta davanti o sopra i prodotti in vendita (anche se questi sono imballati).

Così come anche gli shop online hanno l’obbligo di comunicare le prestazioni energetiche e funzionali dei dispositivi.

Una novità riguarda le classi dell’etichetta energetica: perché dal 1° marzo 2021 l’Unione Europea ha scelto di far ritorno alla scala di efficienza A – G per determinati gruppi di prodotti, visto che le differenze in termini di prestazioni tra i modelli in classe A+, A++ e A+++ non sono rilevanti.

Tutte le tipologie di elettrodomestici che fanno parte del cambiamento sono:

  • lavastoviglie;
  • lavatrici;
  • frigoriferi;
  • lampade;
  • display elettronici, anche tv, monitor e pannelli segnaletici digitali.

Infine, è stato inserito un QR-code da scansionare sul proprio smartphone per avere informazioni supplementari su quale sia il prodotto in visione.

Ispezionare tutti gli impianti elettrici

La dispersione elettrica è di sicuro la maggior fonte per lo spreco di energia e si verifica nel momento in cui la stessa elettricità è al di fuori del circuito che la trasmette. Una causa principale è la cattiva installazione di tutte le prese di corrente o l’uso di materiali di scarsa qualità.

Per verificare se c’è una perdita di elettricità, devi scollegare tutta quanta l’attrezzatura, quindi spegnere le luci e osservare il contatore. Nel caso in cui continua a registrare consumi, anche se tutto è scollegato, significa che c’è perdita elettrica.

Installare dei pannelli solari

L’utilizzo di nuove risorse rinnovabili, come lo stesso sole, l’acqua e l’aria, sicuramente aiuta a ridurre gli effetti del cambiamento climatico. Così come aiuta a ridurre la bolletta dell’elettricità. I pannelli solari sono dispositivi che usano i raggi del sole per trasformali in energia elettrica.

Questi dispositivi favoriscono l’autoconsumo, dato che così produci solo l’energia elettrica di cui hai bisogno. La trasformazione dell’energia solare si ha dall’effetto dei pannelli fotovoltaici che vanno a ricaricare le apparecchiature con l’elettricità.

In conclusione

Infine, se tutti questi sono metodi che non conoscevi, allora adesso devi solo provare tutte le soluzioni appena consigliate. Ma ricorda di cambiare le abitudini, è difficile, ma mano a mano che la pratichi, portano a fare uso dell’energia elettrica in modo più efficiente.

Ti potrebbe interessare anche:


Valentina Bindi

Appassionata della scrittura di articoli, amante della tecnologia ed interessata a tutto quello che ruota attorno al mondo della comunicazione. Scrivo articoli per aiutarvi e consigliarvi nella scelta migliore.

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03951420045 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap