Sony HT-A7000

Sony HT-A7000

Sony HT-A7000, recensione e prezzo.

Leggi la recensione completa di Sony HT-A7000, scopri tutte le caratteristiche tecniche, i pro e contro ed il prezzo di questa soundbar di ultima generazione.

INDICE:

Che cos’è?

Sony è sempre stata leader nel settore audio visivo.

L’esperienza insegna e questo ne è proprio l’esempio: che si tratti di cuffie, sistemi di amplificazione Hi-Fi, home theater, televisori, fotocamere e via dicendo, Sony ha sempre saputo innovare offrendo prodotti affidabili e dall’altissima qualità ed è proprio il caso della soundbar Sony HT-A7000.

Si tratta di un sistema audio di nuova generazione composto da un singolo altoparlante, molto sottile e dalla forma allungata.

Seppur l’altoparlante sia unico, ciò non significa che l’audio sia mono, anzi: spesso le soundbar (e questa in particolar modo) implementano diversi speaker disposti in modo tale da ricreare non solo una scena stereofonica, ma un vero e proprio sistema audio 7.1.

Il suo funzionamento è molto complesso, tuttavia lo sviluppo tecnologico e la continua richiesta di componenti sobri e meno evidenti ha fatto si che il loro costo diminuisse drasticamente.

La Sony HT-A7000 è dotata di speaker rivolti verso la parte frontale, con tweeter e subwoofer integrati, più de speaker rivolti verso l’alto così da riflettere il suono nel soffitto e generare un’esperienza di ascolto multidimensionale.

Scopri le
migliori soundbar

A cosa serve?

La Sony HT-A7000 è una soundbar il quale scopo è quello di fornire un sistema audio potente e di qualità sostituendo il classico home theater.

Quest’ultimo è composto da numerosi altoparlanti; nel caso si volesse raggiungere l’esperienza surround di un sistema 7.1 servirebbero, appunto, sette altoparlanti, un subwoofer e un sintoamplificatore come si deve.

Servirebbero una stanza ad hoc per il posizionamento degli speaker, dei supporti per ognuno di essi, cavi di collegamento e lo spazio sufficiente per l’amplificatore.

Non è proprio una soluzione ideale per la maggior parte dei salotti e le soundbar poterebbero essere una valida alternativa senza rinunciare all’audio di qualità e addirittura al surround.

Generalmente le soundbar sono posizionate al di sotto del televisore e rivolte naturalmente verso gli ascoltatori. Esse sono in grado di fornire un audio spaziale e surround sfruttando la diffusione delle onde sonore e la loro riflessione nelle pareti laterali della stanza.

Leggi anche:
Soundbar o home theatre?

Recensione Sony HT-A7000

Caratteristiche.

Potrebbe sembrare un oggetto semplice tuttavia la soundbar di Sony nasconde numerose caratteristiche e specifiche top.

Le sue dimensioni, inizialmente, prevedono una lunghezza di 1,3 metri, alta 8 centimetri e profonda 14.

La potenza totale degli speaker è pazzesca: 500W. Si tratta di una fra le soundbar più potenti disponibili sul mercato.

Dispone sia di connettività Bluetooth, così da collegare dispositivi smart e poter ascoltare musica velocemente e senza fili; chiaramente, trattandosi di un prodotto con un’elaborazione sonora notevole, il trasferimento dati via Bluetooth supporta il protocollo LDAC (la più alta disponibile con un bitrate massimo che sfiora il megabit al secondo).

La connettività wireless comprende anche il protocollo Wi-Fi ac, così da poterla collegare alla rete domestica e configurare velocemente con ogni tipo di supporto e stanza, mentre è possibile utilizzarla con i principali assistenti digitali come Google home.

Dispone anche di due HDMI, una delle quali supporta la tecnologia EARC in grado di gestire non solo il segnale video ma anche il comparto sonoro multicanale ad alta risoluzione.

Come se non bastasse, è presente anche un ingresso ottico e USB; quest’ultimo supporta praticamente tutti i formati audio, sia compressi che non compressi, compresi i file DSD.

I due subwoofer integrati consentono alla soundbar di raggiungere un livello sonoro pari a un sistema 7.1.2.

Tecnologia e funzioni.

La tecnologia usata prevede la combinazione di diversi speaker così da ricreare un suono multidimensionale sfruttando un singolo altoparlante, semplicemente appoggiandolo sotto alla TV.

Sono presenti due tweeter per i suoni alti posti lateralmente, cinque speaker frontali nel ruolo di midrange (suoni medi come la voce umana) posti a coppie di due agli estremi e uno in mezzo, due subwoofer centrali estremamente potenti e due speaker rivolti verso l’alto.

I primi tweeter permettono di diffondere il suono sia direttamente agli spettatori sia sfruttando la riflessione sonora delle pareti, così da ricreare l’effetto surround laterale e posteriore.

I subwoofer hanno il compito di generare le frequenze più basse, molto utili per creare voci piene e scene d’azione di livello cinematografico.

Gli ultimi speaker, invece, hanno la capacità di far arrivare a chi siede davanti alla Sony HT-A7000 un suono dall’alto, in modo tale da avere un suono avvolgente senza pari.

La cosa più sorprendente è che non sia necessaria una configurazione fine dello spazio: la soundbar dispone di microfoni disposti intelligentemente tutt’intorno così da individuare autonomamente le dimensioni della stanza e adattare il suono a dovere, così da ottenere una calibrazione automatica e precisa.

Sony ha sviluppato specificamente per questa soundbar un algoritmo basato su intelligenza artificiale chiamato Digital Sound Enhancement Engine o DSEE per rielaborare le tracce sonore compresse (mp3, AAC, wma ecc.) e ottenere una traccia in uscita il più simile possibile alla fonte iniziale, come se il file audio fosse lossless.

Per quanto concerne i formati multicanale dei film, siano essi in streaming o in Blu-ray, è in grado di interpretare tutti i segnali Dolby, tutti i segnali DTS (compreso quello ad alta risoluzione) e anche i dischi Blu-ray con traccia audio LPCM.

Vantaggi e svantaggi.

Il principale vantaggio nell’avere la Sony HT-A7000 consiste proprio nel risparmio in termini di spazio, pur non andando incontro a compromessi in termini di qualità sonora.

Con solo un singolo altoparlante da posizionare sopra al mobile del televisore è possibile ottenere un’esperienza sonora senza parti.

Qualità sonora che non manca: pur non avendo degli speaker disposti tutti intorno alla testa, la soundbar, grazie ad algoritmi e tecnologie di diffusione sonora, è in grado di ricreare una scena 7.1 senza problemi, pur avendo gli speaker disposti solo frontalmente.

Altro vantaggio consiste nell’immensità di funzioni disponibili direttamente nella soundbar: dalla compatibilità con i principali servizi di streaming audio come Spotify, alla funzionalità Bluetooth ad alta risoluzione fino al supporto di ogni tipo di traccia audio.

Non è necessario avere nient’altro. Dispone anche di un telecomando a infrarossi, così da poterla regolare velocemente da distanza, cosa non sempre scontata in questo tipo di prodotti.

Lo svantaggio maggiore degno di essere riportato riguarda il costo: all’uscita il 20 settembre la soundbar avrà un prezzo di ben .

Non è esattamente alla portata di tutti, specie considerando che non sono compresi altri speaker esterni annessi alla soundbar e acquistabili separatamente.

HT-A7000

Design:

Le forme della soundbar di Sony sono principalmente eleganti. È composta da una scocca di colore nero, mentre nella parte frontale gli speaker sono coperti da una grata color grigio scuro.

Nella parte superiore i due speaker rivolti verso l’alto sono coperti da una tela, sempre di colore nero, che si confonde con il resto del design.

Le fattezze sono generalmente sinuose, i bordi sono arrotondati e si adatta facilmente ad ogni tipo di ambiente.

Chiaramente il salotto perfetto per questo tipo di prodotto vede un arredamento minimale; essendo molto sobria, tuttavia, è in grado di dare un’ottima impressione anche in spazi coloriti e meno moderni.

Gli speaker acquistabili a parte (due subwoofer e due altoparlanti frontali) seguono le stesse linee, con angoli smussati e una copertura superficiale in colore nero opaco.

Prezzo:

Puoi acquistare Sony HT-A7000 comodamente online ad un prezzo di 1.399,00 €

Opinioni degli utenti.

I maggiori recensori di prodotti audiovisivi denotano come si tratti di un prodotto di un certo stile, chiaramente non alla portata di tutti ma dal suono imparagonabile.

A questi livelli non si tratta più di stabilire cosa sia meglio o peggio, piuttosto di vivere un’esperienza di coinvolgimento sonoro diversa, sia dalle altre soundbar sia dai sistemi 7.1 effettivi.

Viene elogiata la capacità di adattarsi ad ogni tipo di ambiente e non sono davvero necessarie (seppur consigliate) opere di insonorizzazione.

È, infatti, capace di rilevare le dimensioni della stanza, la composizione delle pareti e la loro disposizione così da adattare il suono in uscita per ottenere la massima calibrazione senza alcuno sforzo.

Opera che porta via parecchio tempo e spesso non si raggiungono risultati apprezzabili a causa del rimbombo, dell’eco e della risonanza sonora.

Le funzioni disponibili sono di ultima generazione, perciò attualmente non esistono prodotti simili con le capacità della Sony HT-A7000, come quella di supportare formati video in 4K a 120 FPS o addirittura filmati in 8K HDR.

La tecnologia di ricomposizione delle tracce audio compresse ha il suo perché, tuttavia è necessario un orecchio allenato per riuscire a distinguere la differenza.

Espansioni: SA-SW5; SA-SW3; SA-RS3S.

La soundbar è venduta singolarmente ma, come accennato in precedenza, è possibile acquistare separatamente altri due subwoofer, uno meno potente e uno più brioso oppure due speaker frontali.

L’SA-SW3 è un subwoofer da 200W con tecnologia omnidirezionale, ossia i bassi generati vengono diffusi in ogni direzione, pur essendo presente un singolo driver da 160mm.

La tecnologia usata è bass reflex mentre la connessione con la soundbar avviene senza l’uso di cavi aggiuntivi. Il secondo subwoofer è la versione più potente e accessoriata: il design è differente ed assicura bassi esplosivi nel caso non fossero sufficienti quelli prodotti dai subwoofer integrati o quelli dello speaker da 200W.

La potenza, in questo caso, si alza a 300W e la connettività con la soundbar è sempre wireless. Gli ultimi due speaker wireless hanno una potenza complessiva di 100W e si prestano a completare l’esperienza sonora della soundbar, più in potenza che in qualità.

Dispongono entrambi sia di un midrange che di un tweeter.

Sicuramente la soundbar di Sony in uscita a settembre del 2021 si posiziona al top dei sistemi audio domestici, sia in termini di qualità sonora sia per le funzioni disponibili.

Domande degli utenti:

Quanto costa Sony HT-A7000?

Il prezzo varia in base ad eventuali offerte attive. Per scoprire il miglior prezzo online leggi: prezzo e offerte.


Federica

Da sempre appassionata di tecnologia applicata alla casa, ho deciso di creare questo sito per formare, informare e consigliare altre persone su questo mondo. Spero che i miei consigli vi siano utili e se aveste suggerimenti da lasciarmi sono sempre ben accetti!

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03951420045 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap