Nothing Ear Stick

Nothing Ear Stick, auricolari Bluetooth di ultima generazione. La recensione completa!

Nothing è una delle novità per il mercato tecnologico europeo. Abbiamo sentito parlare di questo brand solo nel gennaio 2021 con uno smartphone che ha fatto parlare di sé a lungo. In quest’aura di novità, il marchio ha voluto completare la sua opera offrendo un prodotto per tastare un terreno altrettanto competitivo qual è quello degli auricolari Bluetooth.

Lo fa a suo modo cercando di distinguersi dalla massa sia per caratteristiche che per materiali ed estetica. La strada intrapresa è quella della rottura rispetto a tutti gli altri competitor un po’ com’è successo con i primi Oneplus, forse perché Carl Pei, il fondatore, è co-fondatore del marchio. L’idea che comincia a delinearsi per Nothing è quella dell’ecosistema. Creare una serie di prodotti collegati tra loro forse da un’app un po’ come Xiaomi. A ogni modo le basi per un’altra rivoluzione ci sono, vediamo se le Ear (stick) confermano la mission del marchio. 

Cosa sono e come funzionano?

Le Ear (stick) di Nothing rappresentano l’idea del produttore per il reparto cuffie bluetooth. In questo settore si trova ormai una marea di prodotti tutti uguali. In poco tempo infatti il settore delle cuffie in-ear è letteralmente esploso e come spesso accade in questi casi l’offerta si omologa alla prima moda di successo. Qui Apple per prima ha offerto uno schema a cassettino che rivelava al suo interno le cuffie inserite in ricarica. Di qui tutti i produttori si sono cimentati nella medesima direzione.

Le Ear stick spezzano la monotonia e offrono un modello completamente nuovo. Le cuffie si rivelano appunto nel proprio stick e si lasciano utilizzare con estrema facilità. Si abbinano molto velocemente allo smartphone e funzionano molto bene.

Molto del lavoro è stato fatto per offrire il minor fastidio possibile, una caratteristica che spesso danneggia le in-ear specie in prodotti con gommini scadenti che dopo alcuni minuti cominciano ad irritare. Qui non abbiamo problemi simili in quanto le Ear stick sono fatte a regola d’arte. Sembra quasi di non averle indossate nell’utilizzo quotidiano. Queste cuffie sono state sviluppate tramite test su oltre 100 soggetti con altrettante forme d’orecchio differenti, quindi l’impegno c’è stato e si sente.

Caratteristiche

Veniamo quindi al sodo: le caratteristiche tecniche. Partendo dal comparto audio è presente un driver dinamico da 12,6 millimetri con diaframma PEN realizzato in polietilene naftalato e PU poliuretano, le cuffie montano come sempre un codec AAC e SBC. Molto del lavoro è stato fatto per far rientrare il massimo della qualità in un oggetto piccolo e leggero.

Le Ear (stick) presentano delle dimensioni ottimali per l’utilizzo di tutti i giorni: 29,8×18,8×18,4 millimetri per 4,4 grammi di peso. Valori decisamente incoraggianti specie se la custodia stick appunto pesa in totale solo 46,3 grammi per 87,1×29,8×29,8 millimetri.

La batteria ha permesso un’autonomia di 7 ore in ascolto media e 3 ore di chiamate. Con una ricarica di 10 minuti del case si possono ottenere fino ad ulteriori 9 ore di autonomia tramite cavo USB-C. Le cuffie montano Bluetooth 5.2 e sono compatibili con Android e iOS. In generale le Ear (stick) offrono un’ottima qualità audio che può essere ulteriormente migliorata tramite equalizzatori diversi.

Scopri le Nothing Ear (1)

Scheda teccnica

Marca‎Nothing
Modello‎B157
Nome modello‎Ear Stick
Dimensioni prodotto‎8.71 x 2.98 x 2.98 cm; 140 grammi
Numero modello articolo‎B157
Anno modello‎2022
Numero articolo‎B157
Caratteristiche addizionali‎Pulsanti di controllo., Richiede la versione Bluetooth: 5.2.
Componenti inclusi‎Cavo
Numero di articoli‎1
Forma cuffie‎In-ear
Le pile/batterie sono incluse?‎No
Pile/batterie richieste‎No
Caratteristiche cavo‎Wireless
Tipo di connettori‎Senza fili
Peso articolo‎140 g

Tecnologia e funzioni 

Per questo modello, Nothing ha voluto sviluppare qualcosa di aderente alle ultime necessità dei consumatori e puntare quindi al pieno soddisfacimento del pubblico che ormai sa aspettarsi solo novità dal brand. Qui è presente un driver custom da 12,6 millimetri che offre delle potenzialità in termini di qualità audio e prestazioni sonore davvero incredibili.

La qualità è quindi notevole sia nelle frequenze basse, dove il lavoro è più difficile per auricolari cosi piccoli, sia nelle frequenze alte. Il merito maggiore è da destinare al Bass Lock, un brevetto tutto made by Nothing che riesce ad attivare un monitoraggio in tempo reale in merito a parametri audio specifici come la perdita di qualità sulle frequenze basse cercando di compensarla con un’equalizzazione diversa di volta in volta.

Questa tecnologia permette quindi di avere il massimo della qualità audio fruibile dalle cuffie in ogni momento e su ogni traccia audio. La nuova applicazione sviluppata appositamente per queste cuffie permette inoltre di poter agire più in profondità nella personalizzazione dei propri gusti audio offrendo 4 preset iniziali da cui regolare i 3 canali di equalizzazione.

Le funzioni più interessanti sono dedicate alla quotidianità. Nothing sa che gli auricolari bluetooth offrono la comodità del wireless ma si espongono al pericolo di smarrimento per lo stesso motivo. Ecco perché ha implementato una funzione per ritrovare le cuffie facendole squillare. Altra modalità che può essere sfruttata dai gamer è quella a bassa latenza per evitare il ritardo in cuffia, seppur millesimale, mentre si gioca. Immancabile è il rilevamento auricolare che permette di bloccare automaticamente la riproduzione musicale se gli auricolari vengono rimossi.

Cambia completamente tutta la configurazione dei controlli che ora abbandona il sistema a comandi touch per abbracciare più i controlli stile AirPods Pro con l’azione sull’astina. La qualità con la quale tutti i feedback sono stati realizzati è invidiabile e donano un’eccellente immagine alle cuffie nell’utilizzo quotidiano. Tutti i controlli sono completamente personalizzabili e non mancano i sensori in-ear detection per stoppare la musica se si rimuovono gli auricolari.

Sono montati 3 microfoni per auricolare che offrono una qualità in chiamata superiore alla media grazie alla tecnologia Clear Voice che isola molto bene i rumori di fondo senza artefare eccessivamente la voce. 

Design

Sul design bisogna soffermarsi. Qui Nothing ha fatto un lavoro incredibile per rompere la monotonia di cuffie bluetooth differenti solo per il produttore ma totalmente uguali tra loro. Lasciando quindi il case ad apertura ci si sposta su un modello del tutto diverso ma molto più pratico e funzionale. Lo stick infatti presenta meno ingombro e strizza l’occhio al pubblico femminile. Il marchio ha infatti dichiarato che questa custodia si ispira al settore dei rossetti con il proprio meccanismo d’apertura a scorrimento.

La forma cilindrica, l’elemento rosso che ingloba l’accesso per la ricarica assieme all’impressione generale che si ha quando si prende in mano lo stick offrono una sensazione di estrema praticità ed ergonomia. Sembra realizzato su misura.

Questo prodotto quindi mette d’accordo un po’ tutti per design e praticità, rispettivamente il pubblico femminile e quello maschile. Basta ruotare la custodia per rivelare gli alloggi delle cuffie e ruotarla nuovamente per richiuderla. Non c’è un verso in cui dover per forza ruotare, questo potrebbe far felici molti. Il meccanismo è cosi facile da utilizzare che potrebbe quasi diventare un antistress nel tempo. Il design quindi è uno dei punti di forza di questo prodotto, un po’ com’è accaduto per il Nothing Phone 1. 

Durata batteria

La durata batteria è da sempre uno dei punti di forza e debolezza delle cuffie in-ear in base al produttore e all’implementazione che quest’ultimo inserisce nel proprio prodotto. Nothing lavora tanto e bene per offrire un’autonomia equilibrata alla fascia di prezzo che possa per alcuni versi stupire. Qui si prevedono fino a 7 ore di ascolto senza stop da poter gustare con una sola ricarica. Si arriva ad un’autonomia del 20% dopo quasi 6 ore di ascolto e questo suggerisce che il produttore non ha gonfiato le statistiche ma piuttosto l’impegno nello sviluppo di un prodotto valido. 

Cancellazione del rumore

Le Ear (stick) hanno fatto discutere per l’assenza di una tecnologia a bordo per la cancellazione attiva del rumore. Nel 2022, la ANC sta diventando sempre più in voga e per gli utenti un dettaglio con cui giudicare un prodotto. Ecco perché in molti hanno storto il naso di fronte ad un prodotto che presenta un prezzo non economico e che manca della cancellazione attiva del rumore. La volontà del produttore per questo upgrade è quella di puntare più sull’autonomia e sulla qualità del suono che sull’ANC.

Impermeabilità 

Ip54, le cuffie sono protette dalla polvere fino ad una depressione atmosferica di 200 mm e possono resistere tranquillamente a spruzzi d’acqua leggeri. Qui forse si poteva rendere il prodotto completamente impermeabile ma come prima offerta sul mercato delle in-ear si può perdonare a Nothing questa, seppur minima, mancanza.

Vantaggi e svantaggi 

Analizzando il prodotto in uno scontro tra vantaggi e svantaggi emerge spesso un’immagine più chiara dei punti di forza e di debolezza, ovvero i motivi per cui puntare su quel determinato prodotto o meno. Per le Ear (stick) emergono sostanzialmente 4 vantaggi: 

  • Design originale
  • Auricolari leggerissimi
  • Autonomia 
  • Praticità 

Se invece si guarda il bicchiere mezzo vuoto cominciando ad emergere dettagli che potrebbero far storcere il naso come: 

  • Qualità audio non al top
  • Mancanza della cancellazione attiva del rumore
  • Prezzo un po’ elevato

Prezzo

Il prezzo delle Nothing Ear Stick è di 119,00 €, acquistabili comodamente online!

Opinioni degli utenti

Fin dai primi utilizzi, il pubblico ha gradito molto l’arrivo delle Nothing Ear (stick). Lo stile e il design particolari hanno rapito l’attenzione di tutti. In primo luogo è stato fortemente apprezzato il meccanismo di chiusura e apertura del case. L’idea di sviluppare qualcosa di diverso dalla massa ha pagato molto sul campo per Nothing.

Lo stick è molto più pratico e questo è stato evidenziato dagli utenti. L’autonomia spicca tra le caratteristiche più apprezzate dagli utilizzatori che hanno potuto sviluppare sessioni d’ascolto di oltre 6 ore senza problemi. Il valore aggiunto quindi non si riconosce in un unico dettaglio ma in un generale equilibrio tra qualità e prestazioni. Certo, sviluppare qualcosa di unico rispetto all’offerta del mercato ha il suo prezzo, in questo le cuffie di Nothing hanno fatto storcere un po’ il naso, ma si tratta pur sempre di qualcosa di unico per il quale si può fare uno sforzo in più.

Domande degli utenti

Quanto costano le Nothing Ear Stick?

Il costo può variare in funzione di eventuali offerte attive. Per scoprire il miglior prezzo online leggi: prezzi e offerte.

Altri modelli di auricolari senza filo:

Nothing Ear (Stick) - Auricolari senza fili, Design ergonomico e confortevole,...Ear Stick
119,00 €
Vedi l'Offerta

Federica

Da sempre appassionata di tecnologia applicata alla casa, ho deciso di creare questo sito per formare, informare e consigliare altre persone su questo mondo. Spero che i miei consigli vi siano utili e se aveste suggerimenti da lasciarmi sono sempre ben accetti!

Consigli, recensioni suggerimenti!

Se non hai trovato quello che cercavi chiedi consiglio nel forum!

La dicitura: “Link pubblicitario”, fa riferimento ad un link pubblicitario legato al programma di Amazon Affiliazione. Il sito che stai visitando partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

©tecnologiacasa.it | P.Iva: 03951420045 | Contatti – PrivacyCookie | Sitemap